Firenze.”Troppi interinali nel giorno dello sciopero”

17/04/2001

sabato 14 aprile 2001
Logo Repubblica.it
FIRENZE
Pagina 7
"Troppi interinali
nel giorno
dello sciopero"

il commercio


Una presenza massiccia di lavoratori interinali, presi dalle agenzie di lavoro temporaneo, proprio ieri, nel giorno dello sciopero dei lavoratori del commercio. «Un presunto comportamento antisindacale» è l’accusa che arriva da Sergio Pestelli, della Filcams Cgil: «Se questi lavoratori sono stati usati per sostituire colleghi in sciopero, sarebbe stato violato non solo il contratto nazionale, ma anche la legge».
Per il resto, i sindacati confederali Cgil Filcams, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, sono soddisfatti per l’adesione allo sciopero dei lavoratori del settore indetto per la rottura delle trattative per il rinnovo del contratto. Pestelli parla di un successo «come ha dimostrato anche il presidio che abbiamo organizzato in piazza della Repubblica, al quale hanno partecipato circa 200 persone».
Una buona percentuale degli addetti della grande distribuzione avrebbe partecipato anche all’altro presidio organizzato ieri, presso I Gigli di Campi Bisenzio: «C’erano più di cento persone, nell’ipermercato Panorama ha scioperato il 50%, si sono avute punte del 70%, come, per esempio, alla Metro dell’Osmannoro» dice un altro sindacalista, Talenti. Cifre un po’ più basse all’Esselunga, «dove però anche domani (oggi per chi legge ndr) si terranno due assemblee sindacali, sia di mattina che di pomeriggio». Lo sciopero, nato per protestare per gli aumenti salariali proposti dalla associazioni di categoria, «che non arrivano a coprire neanche l’aumento del costo della vita» ha detto Pestelli, ha riguardato tutta la grande distribuzione. Coinvolte sia le imprese iscritte alla Confesercenti «dove, anche se abbiamo molti iscritti, è difficile che si scioperi, si tratta in genere di aziende mediopiccole» che alla Confcommercio, a cui in genere aderisce tra la grande distribuzione. Niente sciopero nei punti vendita Coop e Unicoop, che non ha mai rotto le trattative ed ha già accettato molte delle rivendicazioni sindacali.
(m.f.)