Firenze. Le pulizie alla Telecom sono difficoltose

05/06/2002




            5 giugno 2002



            Le pulizie alla Telecom sono difficoltose
            «Razioneremo anche la carta igienica»
             
            .«Carta igienica razionata e pavimenti puliti ogni tre mesi. Fastidiosi inconvenienti, ma inevitabili quando si aggiudica un appalto per le pulizie al 57 per cento di ribasso e con questo arriveranno anche i tagli agli orari di lavoro».
            E’ un commento amaro quello di Sabrina Bigazzi della Filcams Cgil, ma fotografa la situazione di disagio in cui si trovano i dipendenti della ditta che ha vinto l’appalto delle pulizie della Telecom a Firenze e provincia.
            Ieri mattina i lavoratori hanno manifestato davanti alla sede di viale Guidoni, contro i tagli indiscriminati all’orario. «Sono tre anni _ spiega Roberta _ che va sempre peggio. La nuova ditta è obbligata a ridurre, perché il 57 per cento di ribasso vuol dire meno ore di lavoro e più cose da fare, con tagli anche sui materiali. Qualcuno di noi si troverà al minimo di 15 ore settimanali e dobbiamo anche vivere». A fine mattinata arriva la tregua, come spiega Sabrina Bigazzi: «L’azienda si è impegnata a ridurre al minimo i tagli sui dipendenti. Verificheremo nuovamente la bozza di accordo, ma tanto di più non si può ottenere».
            S.B.