Firenze, incidente sul lavoro a Zara

07/10/2015

Filcams Cgil Firenze : “Ancora una volta appalti al ribasso e senza regole”

La mattina del 7 ottobre presso il negozio di Zara di piazza della Repubblica, a Firenze, in fase di allestimento ed in procinto di riaprire dopo un intervento di ristrutturazione e restyling, è avvenuto un incidente che ha coinvolto alcuni lavoratori soci della cooperativa che lavora in subappalto per le attività di magazzino.

La Filcams Cgil di Firenze, assieme alle rappresentanze aziendali, esprime tutta la sua solidarietà ai 2 lavoratori coinvolti, uno dei quali portato d’urgenza al pronto soccorso.

I lavoratori in appalto, su espressa indicazione del responsabile del negozio Zara, hanno tentato di spostare un pesante distributore di bibite dal piano terra al piano interrato senza avere in dotazione adeguate attrezzature e senza essere neppure formalmente addetti ad operazioni di quel genere. Al giungere dell’ambulanza, uno dei due lavoratori è miracolosamente “sparito” dal luogo dell’incidente e tutt’ora non siamo a conoscenza del suo stato di salute.

“E’ un episodio, purtroppo non l’unico, che rappresenta l’apice di una mala gestione dei rapporti con il sistema di appalti da parte di Zara”, sottolinea Marco Pesci della Filcams Cgil di Firenze, categoria  che più volte ha denunciato un comportamento irresponsabile da parte del gruppo dirigente di Zara.

“La ragione per la quale si utilizzano questi lavoratori anche per le più disparate attività come se fossero dipendenti diretti di Zara” – sostiene Marco Pesci – è che costano poco e se per qualche ragione si assentano (fosse anche un infortunio) sono facilmente sostituibili.

Andremo in assemblea con i lavoratori, porteremo questo caso all’attenzione nazionale e chiederemo che finalmente Zara si assuma l’onere di una gestione responsabile degli appalti”.