Firenze. Confesercenti: eletto il gruppo dirigente

17/09/2001



Logo Repubblica.it
firenze
17 Settembre 2001Oggi in edicola

16 Settembre 200116 sett. 2001

15 Settembre 200115 sett. 2001

14 Settembre 200114 sett. 2001

13 Settembre 200113 sett. 2001

12 Settembre 200112 sett. 2001

11 Settembre 200111 sett. 2001

10 Settembre 200110 sett. 2001

9 Settembre 20019 sett. 2001

8 Settembre 20018 sett. 2001

7 Settembre 20017 sett. 2001

6 Settembre 20016 sett. 2001

5 Settembre 20015 sett. 2001

4 Settembre 20014 sett. 2001

3 Settembre 20013 sett. 2001

TORNA A:

Pagina 2
In cinquemila alle urne
eletto il gruppo dirigente

Adami il più votato in centro, poi Ippoliti e Picchi
la confesercenti


Confesercenti, il più votato del Quartiere 1 è stato Valentino Adami, che ha il negozio Terrecotte Sbigoli. E sarà probabilmente lui il rappresentante dei commercianti nel Quartiere. Subito dopo si sono piazzati l’imprenditrice Stefania Ippoliti, destinata a prendere il posto di Franco Malinconi alla segreteria provinciale dell’associazione, e il ristoratore Fabio Picchi, presidente cittadino uscente.
Sono questi i primi risultati delle elezioni tra i soci Confesercenti, la più grande organizzazione del commercio a Firenze. Oltre 5.200 sono stati i commercianti che si sono presentati alle urne predisposte in tutti i comuni della provincia: circa il 44 per cento dei 12mila soci iscritti. E, nei prossimi dieci giorni, i nuovi gruppi dirigenti eleggeranno presidenti comunali, presidenti delle categorie e presidenti dei cinque quartieri fiorentini tenendo conto dei voti raccolti da ciascuno. «Una partecipazione più che soddisfacente», dice il presidente provinciale Franco Malinconi, che lascerà probabilmente a novembre, dopo il congresso nazionale che lo chiamerà ad un ruolo romano.
Il più votato dagli ambulanti è stato Alberto Lasciarfari, poco più che trentenne, e sarà probabilmente il nuovo presidente della categoria. Il ristoratore Pasquale Caprarella, invece, ha battuto ancora tutti nella categoria dei pubblici esercizi. E se Gilberto Boninsegni, titolare di un ortofrutta, è arrivato primo tra gli alimentaristi, il più votato dei benzinai è stato Pietro Bonomo. Tra gli agenti di commercio si è imposto Andrea Parrini, mentre la corsa dei fiorai è stata vinta Stefano Canovai. La presidente uscente del settore abbigliamento Daniela Fargion è stata ancora la più votata.
A Scandicci si è affermato Vittoriano Farsetti, e toccherà probabilmente a lui la presidenza comunale dell’associazione. A Campi Bisenzio, invece, il più votato è stato Marino Roso (agente di commercio), a Empoli Enzo Nigi (titolare di un abbigliamento), a Sesto Massimo Bandini (cartoleria), a Greve Luciano Vienni (albergatore), a Borgo San Lorenzo Franco Frandi (abbigliamento), a Bagno Ripoli Raffaele Viggiani (pescheria), a San Casciano Saverio Corti (abbigliamento), a Figline Dante De Simone (mobili).
Per i quartieri fiorentini (ad ogni socio sono state consegnate due schede, una per la categoria e l’altra per il quartiere o il comune), se Adami è in testa al Quartiere 1, nel 2 si è avuto un pari merito tra Renzo Andreoni e Massimo Poggesi. Al 3 il secondo più votato dopo Stefania Ippoliti è stato invece Fabrizio Fibbi, al 4 Sonia Innocenti e al 5 Cosimo Peri. La formalizzazione dei presidenti deve avvenire per norma entro 10 giorni.
(m.v.)