“Finanziaria” Prodi:maggioranza compatta

20/11/2006
    luned� 20 novembre 2006

    Pagina 6 – Interni

    la manovra

      Primo s� alla Finanziaria
      Prodi:maggioranza compatta

      Berlusconi: 15 dell�Unione mi offrono il loro voto

        Ieri la legge
        ha incassato
        l’ok alla Camera
        Il ministro del Tesoro:
        "Sar� approvata entro
        Natale.
        L�innalzamento
        dell�et� pensionabile
        non frener� il lavoro
        per i giovani"

          FRANCESCO BEI

            ROMA – Il primo ostacolo � superato: la Camera ha approvato ieri la prima Finanziaria del governo Prodi con 311 voti a favore, 251 contrari e un astenuto. Un risultato che il presidente del Consiglio incassa come un viatico per il passaggio pi� difficile, quello che inizier� da domani a palazzo Madama: �Mi sembra un voto molto chiaro. La maggioranza � stata compatta. La manovra va al Senato con una struttura robusta e dunque con premesse molto positive anche per quel voto�. Ottimista sull�approvazione definitiva anche il padre della manovra, Tommaso Padoa-Schioppa: �La mia convinzione � che prima di Natale la legge sar� approvata�. Ospite nel programma di Fabio Fazio, il ministro dell�Economia parla anche di pensioni e nega che l�aumento dell�et� pensionabile a cui sta pensando il governo possa ritardare l�ingresso dei giovani nel mondo del lavoro. Questo perch� �il lavoro non � una torta da distribuire ma si pu� espandere se cresce l�economia�.

            Incassato il s� della Camera, Prodi esce in serata da palazzo Chigi per una passeggiata con la moglie Flavia e scherza con un passante che si lamenta per le troppe divisioni mostrate dalla maggioranza durante l�iter della manovra: �Ai miei ministri dico sempre: prendete esempio da Casini e Berlusconi, che vanno cos� d�accordo�.

            E proprio il Cavaliere ieri mattina, pur lasciando la dichiarazione di voto finale a Giulio Tremonti, si � fatto vedere a Montecitorio per attaccare una Finanziaria che, a suo avviso, �� la peggiore tra quelle che ho avuto modo di conoscere, gestita con un dilettantismo inarrivabile, in un clima da suk arabo�. Una manovra, ha sottolineato Pier Ferdinando Casini, in cui �prevale una posizione ideologica e classista�. Agli attacchi del centrodestra ha replicato Piero Fassino, contestato dai deputati della Lega che agitavano in aula dei piccoli "pinocchio" di legno durante il suo intervento. �Berlusconi, Tremonti, Fini e Casini – ha attaccato il segretario Ds – devono spiegare agli italiani perch� ci hanno condotto a questo punto, perch� se siamo costretti a fare una Finanziaria complessa, difficile ed anche onerosa � perch� il centrodestra ci ha lasciato un�eredit� particolarmente negativa�. E proprio tra Fassino e Berlusconi si innesca un botta e risposta polemico, iniziato in verit� gi� in aula quando il Cavaliere si � unisce ai cori di �buuu� che i forzisti urlando all�indirizzo del leader della Quercia. �Molta gente – sostiene l�ex premier – non ha applaudito il discorso di Piero Fassino, che ha fatto un comizietto basato sulle menzogne�. Berlusconi �fa solo propaganda�, gli risponde Fassino, �visto che cinque anni di centrodestra hanno consegnato agli italiani un Paese nel quale sono cresciuti l�indebitamento e il deficit e si � ridotta la crescita�.

            Il ritorno di Berlusconi alla Camera � servito all�ex premier anche per controbattere alla denuncia del ministro Chiti sulla presunta compravendita dei senatori dell�Unione. �E� un�accusa assolutamente infondata – esordisce il Cavaliere -, se hanno le prove ce le mostrino�. Poi per� qualcosa si lascia sfuggire e ammette che tra i parlamentari dell�Unione �ci sono eccome quelli che mi cercano, sono disperati, non sanno cosa fare. Saranno almeno una quindicina�. E chi sarebbero questi �amici�? �E che lo vengo a dire a lei? Se lo dicessi nessuno parlerebbe pi� con me�.