“Finanziaria” Inizia la battaglia dell’emendamento

17/10/2006

    marted� 17 ottobre 2006

    Pagina 2 OGGI

      Inizia la battaglia dell’emendamento

        Successioni, superalcolici, sigarette: arrivano le prime modifiche

          Aumento delle sigarette, dei superalcolici, abolizione dell’aumento dell’imposta di registro su successioni e donazioni e esenzione delle tasse per il Palio di Siena. Sono alcune delle novit� contenute negli emendamenti al decreto fiscale collegato alla Finanziaria, da oggi al voto della Commissione Bilancio di Montecitorio.

          Una proposta, firmata da deputati della maggioranza, ridimensiona le agevolazioni previste per gli immobili riconosciuti di interesse storico e artistico, e prevede che tali agevolazioni vadano previste soltanto per gli immobili che siano adibiti ad uso abitativo. Chi non l’ha fatto potr� regolarizzare la propria posizione entro il 31 marzo 2007 con possibilit� di dilazionare il pagamento Ici e Irpef.

          Oltre all’emendamento sul bollo di moto e motorini che sar� riscritto dall’esecutivo, sono stati cancellati altri emendamenti presentati dal governo. Salta sia il compenso per i commercialisti che prestano l’assistenza per la compilazione dei modelli 730, sia l’emendamento che eliminava l’imposta sostitutiva del 12,5% sulle plusvalenze realizzate dalla vendita di terreni edificabili.

          Per eliminare la controversa norma sulle donazioni e successioni, un gruppo di deputati Udeur propone invece un aumento delle sigarette del 4% oppure un aumento della ritenuta unica sulle vincite al lotto dal 6 al 10%. Allo stesso scopo, altri deputati della maggioranza chiedono di reintrodurre un contributo di solidariet� del 4% per i redditi alti.

          Sempre dall’Udeur, viene suggerito un aumento della tassa sui superalcolici nella misura dello 0,5%.

          Numerosi gli emendamenti da parte delle opposizioni che puntano in particolare alla soppressione della norma per le successioni. Dalla Lega, c’� chi auspica l’introduzione di una mega tassa di soggiorno per gli immigrati di 300 euro.

          Tra i tanti emendamenti presentati dalla maggioranza, diversi riguardano la chiusura degli esercizi commerciali in presenza di ripetute violazioni per mancata emissione di scontrino fiscale. Uno di questi alleggerisce la sanzione, prevedendo la chiusura degli esercizi da uno a tre giorni, invece che da tre giorni a un mese.

          Alcuni emendamenti, di maggioranza e di opposizione, mirano ad impedire la vendita di immobili di Poste italiane non strumentali all’attivit� postale, sopprimendo l’articolo che ne prevedeva l’alienazione.

          Numerose anche le proposte di modifica alle norme che regolano i contributi pubblici in favore dell’editoria.

          E l’Ulivo � al lavoro anche sugli emendamenti alla Finanziaria.