“Finanziaria” Cancellati i ticket per il pronto soccorso

05/12/2006

    marted� 5 dicembre 2006

    ECONOMIA
    E POLITICA pagina 9

    Ultime correzioni di governo e maggioranza alla Finanziaria. Cade il contributo di 25 euro per i "codici verdi" ma resta per i casi meno gravi

      Cancellati i ticket per il pronto soccorso

        Pi� soldi alle pensioni minime con il recupero dell�evasione fiscale

        Roberto Petrini

          ROMA – Pi� soldi per aumentare le pensioni minime e via i ticket sul pronto soccorso anche per le situazioni di media gravit�, i cosiddetti "codici verdi". Si pagheranno 25 euro soltanto nei casi meno seri. Sono le ultime modifiche alla Finanziaria concordate tra il governo e la maggioranza. Le risorse per incrementare gli assegni delle pensioni arriveranno dalla lotta all�evasione fiscale. I dettagli dell�intervento saranno definiti nella trattativa con le parti sociali per la riforma della previdenza che partir� a gennaio.

          Governo e maggioranza, dunque, �aprono� alla riduzione delle tasse finanziata con i proventi della lotta all�evasione. �Se continuano questi risultati dal 2008 si pu� prevedere una riduzione�, ha detto il leader dei Ds Fassino. Gli ha fatto eco il ministro dell�Economia Padoa-Schioppa: �Oggi ci sono 6-7 punti di pressione fiscale non realizzata a causa dell�evasione fiscale: se l�evasione sparisse si abbasseranno le aliquote e si redistribuir� il carico fiscale, non si fa la lotta all�evasione per fa pagare pi� tasse�. Ad un meccanismo automatico di restituzione dei proventi della lotta all�evasione provvede l�emendamento del presidente della Commissione Bilancio Morando per il quale tuttavia si prevede una estensione: le nuove risorse andranno anche alle famiglie, agli incapienti (gli strati pi� poveri della popolazione), e, come detto, alle pensioni minime. A ricordare come la situazione dei conti pubblici resti comunque sempre a rischio ci ha pensato il viceministro dell�Economia Vincenzo Visco il quale ha annunciato che il rapporto deficit-Pil del 2006 � salito al 6 per cento (�E� una eredit� del centrodestra, qui dove ti rigiri trovi buchi�, ha detto). I motivi sono quelli noti: le risorse necessarie a far fronte alla sentenza europea sull�Iva-auto e i debiti dell�alta velocit� ferroviaria messi in carico all�anno 2006.
          Si lavora intanto con ritmi serrati in Commissione Bilancio del Senato dove la �cabina di regia� governo-maggioranza ha tenuto i battenti aperti fino alla tarda serata. Si tenta anche la carta del dialogo con l�opposizione, in vista dell�inizio delle votazioni previsto per oggi, la capogruppo dell�Ulivo Anna Finocchiaro incontrer� i senatori della Cdl.

          Sul fronte delle misure si annuncia un ennesimo cambiamento alla disciplina delle imposte sulle successioni: qualche giorno fa il governo aveva ammorbidito il trattamento tra fratelli avvicinandolo a quello tra coniugi (senza franchigia ma con una aliquota del 4 per cento), ieri una nuova modifica prevede invece una franchigia di 100 mila euro ad erede-fratello oltre la quale si paga il 6 per cento.

          Resta ancora aperta la questione della cedolare del 20 per cento sugli affitti: potrebbe finire nel disegno di legge delega sull�armonizzazione delle rendite finanziarie. Accordo fatto anche sulle misure salva-precari della scuola.

          Per quanto riguarda la questione delle concessioni autostradali, la maggioranza sta valutando di modificare l�emendamento gi� presentato dal governo per ampliare il numero dei lavori e dei servizi in appalto da escludere dall�obbligo della gara. Dovrebbe essere precisato meglio che anche le societ� legate alle concessionarie potranno partecipare alle gare purch� non progettiste.

          Un emendamento dovrebbe riguardare i costi della politica, dagli emolumenti ad alcuni meccanismi inutili. Infine i musicisti dilettanti: un emendamento della maggioranza prevede che fino a 7.500 euro di guadagno non pagheranno n� tasse n� contributi Enpals.