FILCAMS: SI CONSOLIDA LA TENDENZA ALLA CRESCITA REGISTRATA NEGLI ULTIMI ANNI

13/03/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

13 marzo 2006

FILCAMS: SI CONSOLIDA LA TENDENZA ALLA CRESCITA REGISTRATA NEGLI ULTIMI ANNI
Nota del dipartimento organizzazione sui dati del tesseramento

Con i dati presentati al XII Congresso nazionale, si consolida la tendenza positiva del tesseramento alla Filcams registrata negli ultimi anni.

Confrontando i dati odierni con quelli del 2001, la crescita registra un saldo positivo di 56.448 iscritti, il 21,3% di incremento raggiungendo i 321.002 iscritti.

In tutte le regioni si conferma l’ottimo stato di salute organizzativa e solo 2 territori non riescono a raggiungere il 100%.

Nelle aree metropolitane la crescita è pari al 19,65% con +20.949 iscritti (il 37,11% rispetto alla crescita generale).

Esaminando il dato per aree geografiche aggregate, si evidenzia che il nord-ovest cresce del 13,5%, il nord-est del 12,8, il centro del 24,1% e il sud del 40,6%.

Rispetto al 2004 l’incremento è pari al 4,30% con 13.235 iscritti in più.

Solo 7 territori non riescono a raggiungere il 100% e le aree metropolitane crescono del 3,6%.

Il nord-ovest cresce del 2,8%, il nord-est del 3,13%, il centro del 4,84% e il sud del 6,76%.

I fattori che hanno determinato tale crescita non sono riconducibili a fenomeni straordinari ma bensì a una costante politica organizzativa che è stata capace di adattarsi alle politiche contrattuali e generali della CGIL.

Il generale movimento a difesa dei diritti e la capacità di trasferire nelle politiche rivendicative tale strategia hanno fornito ai lavoratori un valido punto di riferimento che si è trasformato in adesione associativa.

Un secondo elemento di crescita è derivato del forte incremento della Filcams meridionale.

L’attenta politica dei quadri, la crescita merceologica dei settori e la capacità originale della contrattazione e della mobilitazione sociale, soprattutto nel settore delle imprese di pulizia, hanno permesso di organizzare migliaia di lavoratori e lavoratrici, raggiungendo importanti risultati contrattuali.

Complessivamente, l’attenzione rivolta alla formazione, alla progettualità, alla comunicazione, ci ha permesso di garantire un’organizzazione pronta ed efficiente, in grado di rispondere adeguatamente ai bisogni dei lavoratori che si avvicinavano alla Filcams.

Una crescita che, come ha detto nella relazione congressuale, Ivano Corraini, ci impone un salto di qualità complessivo, rafforzando il centro nazionale ove si concentrano sempre più i problemi occupazionali e negoziali, ove è necessaria una attenta politica di settore che sappia rapportarsi adeguatamente alla confederazione, alle istituzioni e ai territori. E che sia in grado di cimentarsi adeguatamente ai nuovi problemi che coinvolgono la sfera dell’assistenza e la previdenza.

Un’organizzazione che accresca la sua attenzione alla formazione e all’informazione anche attraverso tecnologie informatiche e comunicative. Che sappia allargare il coinvolgimento democratico di migliaia di delegati sindacali all’interno di uno spirito unitario e di organizzazione.