Filcams: «Oltre ogni esclusione»

14/02/2006
    marted� 14 febbraio 2006

    Pagina 7 – Capitale/Lavoro

    �Oltre ogni esclusione�

      Filcams – Al via oggi il congresso dei lavoratori del commercio

        �Oltre ogni esclusione� � lo slogan del XII congresso nazionale della Filcams Cgil che si apre oggi a Palermo con la relazione del segretario generale Ivano Corraini. Il settore � quello del terziario privato, articolato in tre grossi sotto insiemi: commercio, turismo, servizi alle imprese e alla persona. L’ultimo, a sua volta, comprende i dipendenti delle imprese di pulizia e della vigilanza, delle farmacie, degli studi professionali, gli agenti e i rappresentanti del commercio e dell’industria, i portinai e le colf.

        Un mondo vasto e assai differenziato, caratterizzato da un alto tasso di lavoro temporaneo, stagionale, disperso. Spesso�nero�, basti pensare agli appalti – sempre al �massimo ribasso� – delle pulizie e alle collaborazioni domestiche fornite ormai quasi esclusivamente dalle migranti. Un mondo da includere nella contrattazione, nei diritti, nel sindacato.

        Gli addetti del terziario privato sono, all’ingrosso, 3 milioni e mezzo. La Filcams Cgil ha chiuso il 2005 con 321 mila iscritti, 14 mila in pi� rispetto all’anno precedente. Un risultato positivo, se si considera la fatica d’inseguire un lavoro �mobile�, con un fortissimo turn over. Con la conseguenza che ogni anno il tesseramento registra un flusso in uscita del 25%. Quando Epifani al congresso dei metalmeccanici ha ricordato che �nella Cgil non c’� solo la Fiom� alludeva chiaramebnte al pubblico impiego e subito dopo alla Filcams.

        Il 59% degli iscritti alla Filcams sono donne, il 19% ha meno di 25 anni, il 6,5% sono immigrati. La platea congressuale di Palermo ricalca abbastanza da vicino queste caratteristiche. Dei 515 delegati il 45% sono donne, il 23% hanno meno di 30 anni, il 3% sono stranieri.

        Quanti voti hanno raccolto nei congressi di base e territoriali le due tesi (democrazia e contrattazione) firmate da Gianni Rinaldini e quella di Lavoro e societ�? La nota diffusa dall’ufficio stampa della Filcams non lo dice. Lo dir� oggi Ivano Corraini nella relazione. Un top secret piuttosto bizzarro ma non isolato (anche in altri congressi di cateegoria le cose sono andate cos�).

        Corraini (scontata la riconferma) ribadir� la proposta di unificare i contratti nazionali delle imprese di pulizia, della ristorazione collettiva e della vigilanza privata. L’analogia tra i tre settori � la costanza del regime di appalto e il conseguente problema di garantire il posto di lavoro al cambio appalto. Nella relazione non mancher� un passaggio autocritico sull’organizzazione e sull’orario di lavoro: nella grande distribuzione sono sfuggiti di mano al sindacato, gli accordi basati sulla �volontariet� trascurano il piccolo particolare che quella tra singolo lavoratore e azienda non � una contrattazione tra pari.

        Ospite del congresso Rita Borsellino, candidata dell’Unione alle regionali siciliane.