FILCAMS NAZIONALE – CREARE PONTI: RICHIESTA DATI SU LAVORATORI IMMIGRATI OCCUPATI NEI NOSTRI SETTORI

Roma, 18 maggio 2009

Oggetto: Filcams Nazionale – Creare ponti: richiesta dati su lavoratori immigrati occupati nei nostri settori.

Ai Segretari Generali e
Organizzativi di:

Piemonte, Torino
Lombardia, Milano
Veneto, Venezia, Padova
Liguria, Genova
Emilia Romagna, Bologna
Toscana, Firenze
Lazio, Roma
Campania, Napoli
Puglia, Bari
Sicilia, Palermo

Cari compagni e care compagne,
è di questi giorni la notizia che l’Italia ha superato i 60 milioni di abitanti grazie agli immigrati.
Secondo l’Istat i cittadini stranieri residenti in Italia al 1 gennaio 2008 sono: 3.432.651, il dato è riferito ovviamente ai regolari.
In allegato trovate una nostra elaborazione sui dati ISTAT dai cui si evince che:
-le prime quindici nazionalità presenti in Italia rappresentano il 70% di tutti gli immigrati;
-nei circa 10 territori individuati, che sono i maggiori, alcuni dei quali sono aree metropolitane, risiedono quasi il 40% di tutti gli immigrati.
Tali dati si riferiscono ai residenti e non agli occupati; ma partendo da questa enorme realtà che, da una ricerca IRES su dati INAIL – quindi gli occupati – svolta nel 2004, interessa i settori di area Filcams per quasi i due terzi del totale, con l’obiettivo di costruire progetti di:
-sindacalizzazione dei lavoratori immigrati;
-sindacalizzazione e cooperazione allo sviluppo nei Paesi di provenienza;
-collaborazione con la Confederazione, le altre Categorie, nonché le Organizzazione Sindacali Internazionali e quelle dei Paesi di provenienza;
la Filcams Nazionale chiede, alle compagne e ai compagni indirizzo, sulla base dei dati allegati e, ancor meglio sulla base di dati disponibili sul territorio e/o di sindacalizzazione e di erogazione/utilizzo dei servizi CGIL, INCA, Categoria ecc., di sapere, dal vostro punto di osservazione nel vostro territorio, quanti sono i lavoratori e le lavoratrici delle nazionalità di cui all’elenco allegato, nei nostri settori ed in particolare in:
- Imprese di pulizia
- colf e badanti
- turismo alberghi, ristoranti, mense
- commercio
- altri servizi
Vi chiediamo altresì di suggerire progetti ed ambiti di intervento che ritenete utili e possibili.
In attesa di urgente riscontro, preannunciando una prossima riunione organizzativa nazionale per la definizione di tali progetti, vi salutiamo cordialmente.

Andrea Righi Gabriele Guglielmi
Responsabile OrganizzativoCoordinatore Politiche Internazionali