FILCAMS CGIL, TURISMO, SITUAZIONE PREOCCUPANTE

06/09/2012

6 settembre 2012

Filcams Cgil, Turismo, situazione preoccupante,
Il Governo deve scommettere sul settore per rilanciare l’economia di tutto il paese

“Sono dati preoccupanti quelli diramati da Federalberghi che evidenziano come la crisi morda nel nostro paese”. Ad affermarlo è la Filcams Cgil dopo la diffusione dei dati relativi all’andamento dell’industria turistica, in particolare nel mese di agosto, e la diminuzione dell’occupazione del 2,6% – con un dettaglio del -2,8% a tempo indeterminato e del -2,5% a tempo determinato.

Il Governo non può più rimandare l’appuntamento con la crescita: “rilanciare i consumi, alleggerendo la pressione fiscale sulle buste paga è un passaggio da fare nell’immediato, reperendo le risorse necessarie a copertura” prosegue il sindacato, “è condivisibile che Federalberghi chieda al Governo una Politica di Settore articolata, attiva e soprattutto "ragionata". “

È fondamentale, secondo la Filcams Cgil, dare fiato alle imprese, promuovere la destagionalizzazione, tutelare l‘occupazione, rilanciare il Brand Italia puntando su innovazione e rapporto concorrenziale qualità/prezzo.
Il Governo deve scommettere sul settore per rilanciare l’economia di tutto il paese.

“Come Filcams siamo preoccupati che, con l’imminente scadenza del Contratto Nazionale, le controparti tentino di percorrere la via più breve per rispondere alla crisi: il taglio del costo del lavoro, come la vertenza NH Hotel ci sta purtroppo insegnando.”
“Sarebbe opportuno” conclude la Filcams Cgil “promuovere prima un tavolo con tutti gli attori coinvolti a partire dalle parti sociali. Questo ruolo di promozione spetta proprio al Governo di concerto con le Regioni.”