FILCAMS CGIL: INVESTIRE SUL LAVORO

25/01/2012

25 gennaio 2012

Filcams Cgil: investire sul lavoro

“Il lavoro e i lavoratori al centro della programmazione di governo e sindacati” è questa, secondo la Filcams Cgil, la categoria che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici del commercio, turismo e servizi, la priorità del momento.
“Le difficoltà degli ultimi anni” afferma Franco Martini segretario generale della Filcams Cgil Nazionale “ hanno profondamente toccato e modificato il mercato del lavoro”.
Durante il 2011, a livello nazionale, sono state quasi 300 le procedure di attivazione di ammortizzatori sociali alle quali hanno fatto richiesta circa 220 aziende, con il conseguente coinvolgimento di più di 10mila lavoratori (Contratti di solidarietà, Cassa integrazione, in deroga o straordinaria, Mobilità).
“Noi siamo a conoscenza dei dati che riguardano aziende presenti sul territorio a livello nazionale, su almeno due regioni, quindi sono molte di più le società in difficoltà, e di conseguenza molti di più i lavoratori coinvolti”, spiega Martini.
“Abbiamo bisogno, prosegue il segretario, di un politica che intervenga con azioni che rilancino il mercato del lavoro, e diano sostegno e una prospettiva futura alle migliaia di lavoratrici e lavoratori in difficoltà in questa fase. Interventi mirati, per investire sul lavoro.”
Ed in riferimento ai dati odierni diffusi dall’Istat che evidenziano il forte calo delle vendite nel commercio al dettaglio, la Filcams Cgil, contraria alla totale liberalizzazione degli orari e delle aperture commerciali afferma che, “non è sufficiente liberalizzare il mercato, per migliorare i consumi e creare posti di lavoro, soprattutto in una periodo in cui le stesse famiglie sono chiamate a sacrifici e restrizioni. Il “sempre aperto” non è una soluzione che aiuterà, né i consumi, né i lavoratori, costretti a turni e orari di lavoro sempre più difficilmente compatibili.