FILCAMS CGIL: IL TRIBUNALE DI MILANO RICONOSCE LA CONDOTTA ANTISINDACALE DI DECATHLON ITALIA

24/05/2012

24 maggio 2012

Filcams Cgil: il tribunale di Milano riconosce la condotta antisindacale di Decathlon Italia
Arginato il tentativo dell’azienda di disconoscere la rappresentanza sindacale della Filcams dopo l’accordo separato nel settore del commercio

Il 16 Maggio scorso presso il Tribunale di Milano si e’ tenuta l’udienza del ricorso contro l’azienda Decathlon Italia S.r.l. per condotta antisindacale (ex art 28 l.300/1970).

Il Giudice ha riconosciuto totalmente l’istanza promossa dalla FILCAMS Cgil assistita dagli Avv.ti del collegio difensivo Scarpelli e Angelone di Milano, Martino di Torino e Andreoni di Roma.

La società Decathlon si era rifiutata di riconoscere la nomina della Rappresentanza Sindacale Aziendale FILCAMS in un punto vendita di Vignate – Milano poiché la Filcams Cgil non risulta firmataria del Contratto Nazionale di lavoro del Terziario, distribuzione e servizi rinnovato il 26 febbraio 2011.

Il Giudice, ha accertato l’antisindacalità della condotta tenuta da Decathlon Italia Srl ed ha ordinato l’immediato riconoscimento della rappresentanza sindacale aziendale della FILCAMS CGIL con tutti i diritti ad essa collegati.

“La sentenza” afferma la Filcams Cgil “ci consegna un primo risultato importante, che sancisce il riconoscimento della Filcams quale soggetto sindacale rappresentativo del settore. Tale ruolo ed i diritti ad esso connessi, proprio a partire dalla costituzione della Rappresentanza Sindacale nei luoghi di lavoro, non può venire meno per il fatto di non aver sottoscritto l’accordo di rinnovo del CCNL “commercio” firmato invece da altre organizzazioni sindacali.
Scelta che la FILCAMS ha ritenuto di dover fare, alla luce di contenuti peggiorativi per le lavoratrici e i lavoratori del settore.