FILCAMS CGIL, GRUPPO MANPOWER SRL_ SIGLATO ACCORDO INTEGRATIVO AZIENDALE

13/07/2012

13 luglio 2012

Filcams Cgil, Gruppo Manpower Srl_ siglato accordo integrativo aziendale

Il 12 luglio scorso è stato siglato il rinnovo del contratto integrativo aziendale del Gruppo Manpower srl, azienda multinazionale leader nella somministrazione di manodopera, di circa 2mila lavoratrici e lavoratori.
“L’intesa raggiunta è soddisfacente” afferma Cristian Sesena segretario nazionale della Filcams Cgil “soprattutto tenendo conto del contesto in cui è maturata, contraddistinto da una profonda crisi del settore che ha colpito anche il colosso statunitense, leader mondiale nella somministrazione di manodopera.
L’accordo salvaguarda quanto previsto dal precedente contratto integrativo e recepisce due importanti intese in materia di part time post maternità e reperibilità, e introduce alcune condizioni normative dal forte carattere innovativo.
Il diritto di informazione e confronto preventivo a livello nazionale viene arricchito di nuove materie, tra cui la presentazione dello schema del sistema premiante e relativi obbiettivi e valori.
Importanti cambiamenti in materia welfare aziendale: per indisposizioni giornaliere con ripresa del lavoro il giorno successivo, non sarà necessaria la presentazione del certificato medico, e l’azienda “coprirà” l’assenza con un permesso retribuito; e i permessi per visite mediche previste dalla policy aziendale sono diventati parte integrante del CIA e il ricorso agli stessi è reso più agile ed elastico.
In via sperimentale viene istituita la banca del tempo. Le ore straordinarie vi confluiranno e le maggiorazioni previste saranno trasformate in frazioni di ore e le lavoratrici e i lavoratori potranno godere di queste ore sottoforma di permessi o riposi, su base trimestrale. Al termine di ogni trimestre eventuali residui saranno retribuiti.

“In sostanza” conclude Sesena “si sono apportati miglioramenti importanti sul fronte delle norme contrattuali, pur nell’ottica condivisa coi delegati di rinnovare il contratto anche in un contesto di profonda crisi e quindi improntando tutto il negoziato ad un profondo senso di realismo e responsabilità.”

Dopo la pausa feriale si terranno le assemblee di consultazioni delle lavoratrici e dei lavoratori delle varie aziende che costituiscono il Gruppo Manpower.