FILCAMS-CGIL E FGAT-UGTT INSIEME PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE DEL TURISMO NEL MEDITERRANEO

21/03/2013

21 marzo 2013

FILCAMS-CGIL e FGAT-UGTT insieme per uno sviluppo sostenibile del turismo nel Mediterraneo

Nel Gennaio 2012 FILCAMS-CGIL e FGAT-UGTT hanno siglato un accordo di cooperazione e solidarietà finalizzato a potenziare gli scambi e le sinergie tra le due sponde del Mediterraneo per promuovere lo sviluppo sostenibile della principale risorsa economica e occupazionale della Tunisia: il turismo.
L’accordo prevede scambi di esperienze sindacali; la formazione di nuovi quadri, in particolare giovani e donne; l’organizzazione di giornate di approfondimento su temi di stringente attualità.

L’accordo tra FILCAMS e FGAT si colloca nel quadro della dichiarazione congiunta che CGIL e UGTT hanno sottoscritto ad aprile 2011, con l’impegno ad appoggiare il processo di ricostruzione democratica in atto in Tunisia, sostenere le organizzazioni della società civile e promuovere il rispetto dei diritti umani di tutti i migranti, il diritto all’accoglienza e alla protezione. Le organizzazioni confederali si sono impegnate a realizzare progetti di formazione sindacale e sostenere un programma di cooperazione straordinario orientato alla promozione di sviluppo locale e alla creazione di opportunità di lavoro dignitoso per giovani e donne.

La presentazione dell’accordo avverrà nel corso di un’iniziativa più ampia, che si terrà il 21 e 22 marzo ad Hammamet, durante la quale si affronterà il tema dello stato dell’industria turistica in Tunisia; l’impatto del turismo sulle dinamiche economiche e occupazionali del territorio; le nuove domande di tutela collettiva espresse dai lavoratori e dalle lavoratrici del settore; i fabbisogni di formazione per un rilancio economico e occupazionale del turismo in una prospettiva di sviluppo sostenibile dell’area euro-mediterranea.
All’iniziativa parteciperà anche EFFAT, la Federazione europea del turismo, a cui FILCAMS è affiliata. EFFAT ha lanciato un programma di formazione politico-sindacale rivolto a delegati e quadri del sindacato tunisino, chiedendo a tutti i membri di sostenerlo. Richiesta, che è stata raccolta da FILCAMS che, oltre a mettere a disposizione conoscenze e competenze, si è impegnata a ricercare canali di finanziamento per realizzare le attività.