Filcams cade la «penale»

11/06/2010


TRENTO — Passi avanti nella causa fra il sindacalista della Filcams Cgil Roland Caramelle e l’imprenditore Paolo Mondini, presidente dei grossisti dell’Unione. In occasione del licenziamento di alcune persone, Caramelle aveva, a suo dire, «esercitato un legittimo diritto di critica nei confronti delle scelte aziendali». La cosa non era andata giù a Mondini che ha querelato immediatamente Caramelle. Nei giorni scorsi il giudice Marco La Ganga ha disposto l’archiviazione del procedimento penale, e qui il capitolo è chiuso. Resta aperto il procedimento civile, per cui Mondini chiede 150mila euro di risarcimento. Querela che l’imprenditore non ha alcuna intenzione di ritirare.