Fiera del Levante, sindacati preoccupati

11/11/2010

«Seria preoccupazione». È quella che viene espressa dalle segreterie unitarie Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil per «la grave situazione di crisi della Fiera del Levante, determinata da una direzione inadeguata ad approfondire le criticità gestionali e a valutarne i punti di forza costituiti dalle risorse umane a disposizione». «L’Ente — è detto in una nota congiunta — deve tornare ad essere gestito con competenza e con logiche imprenditoriali per le quali l’attuale gestione si è rivelata assolutamente fallimentare». Per le organizzazioni di categoria, «si sono indebitamente sperperate ingenti somme di denaro per pagare consulenti e neoassunti portatori di competenze specifiche, dimostratisi inadeguati a un rilancio del business fieristico». I risultati di questa gestione «sono sotto gli occhi di tutti: passano da un fatturato di circa 16,4 milioni di euro con un utile di circa 662mila euro del 2003 a un presunto fatturato del 2009 di circa 9,5 milioni di euro con un passivo di esercizio di 4,7 milioni di euro». Oggi è previsto un incontro la vice presidente della Regione Loredana Capone.
Sarà un confronto sul futuro dell’economia
italiana tra esperti del panorama economico nazionale e internazionale e i direttori di Confindustria nazionale e territoriale l’incontro che Lecce ospiterà domani 12 novembre e sabato 13 novembre prossimi per la 37esima edizione del Seminario residenziale dei direttori di Confindustria. I lavori saranno coordinati da Giampaolo Galli, direttore generale di Confindustria.