Ferrara. «La parola d’ordine è investire sui giovani»

01/08/2002

 




 
FERRARA
giovedì 1 agosto 2002, S. Alfonso M. de’ Liguori
   
«La parola d’ordine è
investire sui giovani»

Ecco il bilancio del Centro servizi della Confesercenti

Lo sviluppo delle imprese, la formazione, la sicurezza e l’assistenza ai lavoratori: questi gli obiettivi primari del Centro di servizio territoriale della provincia di Ferrara, che ha presentato ieri – presso la Confesercenti dove ha sede – l’attività svolta nel suo anno e mezzo di vita e le nuove iniziative in programma.
Il centro di servizio territoriale è un’articolazione dell’ente bilaterale della regione Emilia Romagna (Ebter), ed è stato istituito in applicazione dei contratti nazionali di lavoro del turismo, del terziario, distribuzione e servizi. La commissione che lo presiede è costituita da tre rappresentanti della Confesercenti (Giacomo Reisi, che è attualmente il coordinatore, Luca Callegarini e Mario Guerra) e tre rappresentanti del mondo sindacale (Daniele Baccarini della Filcams Cgil, vicecoordinatore, Riccardo Mantovani della Fisascat Cisl e Maurizio Furini della Uiltucs).
Tra le iniziative del centro di servizio in primo piano gli interventi di sostegno al reddito, gli interventi formativi per la sicurezza nei luoghi di lavoro, di apprendistato e contratti di formazione lavoro, l’istituzione di un fondo di previdenza integrativa.
Per il sostegno al reddito a partire da quest’anno viene costituito un apposito fondo, per aumentare la retribuzione dei lavoratori che si trovano in condizioni di riduzione o cessazione della stessa. Il fondo è autofinanziato con contributi versati mensilmente dai lavoratori stessi e dalle aziende e si dimostra attuale proprio in questo periodo di crisi del turismo nella nostra provincia, crisi che mette in difficoltà le aziende e con esse i lavoratori, soprattutto quelli stagionali. A disposizione dei lavoratori esiste inoltre un nuovo fondo pensionistico chiuso, il "Marco Polo", al quale essi possono aderire con una piccola contribuzione, o investendo in parte o tutto il Tfr.
Grande importanza è data alle iniziative di formazione: il centro di servizio ha organizzato con successo per i lavoratori corsi di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in conformità al Dlgs 626/94. Una formazione mirata, capace di (ri)qualificare il lavoratore e rendere competitiva sul mercato l’impresa, è fondamentale nel mercato del lavoro della nostra provincia, che ha condizioni meno favorevoli di altre: questo il parere unanime dei rappresentanti dei sindacati e della Confesercenti.
Il centro di servizio ha deciso di investire sui giovani, sia con iniziative per favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, in modo più veloce rispetto a quanto possano fare gli enti pubblici, sia sostenendo e favorendo la diffusione dell’apprendistato, e cercando di garantire agli apprendisti forme di tutela aggiuntiva rispetto al contratto nazionale.


La sede della Confesercenti