Fermare la violenza sul lavoro, Filcams sostiene la campagna per la Convenzione ILO

15/06/2018
MyFairHome480x226

Filcams Cgil Nazionale sostiene la campagna StopGBVatWork contro la violenza sul lavoro e le molestie di genere (GBV l’acronimo in inglese).

L’iniziativa globale abbraccia tutti i comparti lavorativi, ma da qualche anno ha  puntato l’attenzione sui lavoratori domestici, che subiscono molteplici forme di violenza di genere, anche se le loro storie sono raramente raccontate. Nei giorni scorsi si è tenuta la 107° Sessione dell’ILO (organizzazione internazionale del lavoro), dove in forma tri-laterale si sono incontrati i rappresentati delle parti datoriali, le organizzazioni sindacali e i governi.

Dallo scorso anno e fino al 2020, l’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) sta lavorando in vista di una legge per “porre fine alla violenza e molestie contro le donne e gli uomini nel mondo del lavoro”, attraverso ciò che è noto come il procedimento di “impostazione standard”. Lo standard eventualmente adottato dall’ILO potrà essere uno strumento vincolante (noto come convenzione) o una guida non vincolante (sotto forma di raccomandazione); l’uno non esclude l’altra, dato che lo “standard” potrebbe prevedere anche una Convenzione accompagnata da una raccomandazione.

Per la Federazione Internazionale Lavoratori Domestici (IDWF) ha parlato Myrtle Witbooi (nella foto sotto), attuale presidente della federazione, per illustrare la piattaforma rivendicativa di tutti i Lavoratori Domestici del mondo che subiscono violenze sia fisica, psicologica e sessuale.

Myrtle Witbooi - Preseidente IDWF

La confederazione internazionale dei lavoratori domestici porta avanti la propria battaglia in merito a questo tema con la sua campagna #MyFairHome, che ha come obiettivo “sensibilizzare” l’opinione pubblica in merito a questo problema. Lo scorso anno la Filcams Cgil è stata l’immagine di questa campagna per l’Europa.

Quest’anno Filcams è stata chiamata a dare un ulteriore sostegno, veicolando attraverso i canali social lo slogan #StopGBVatWork  ovvero “Basta Violenza di Genere nei Luoghi di Lavoro”, come anche dichiarato dalla Cgil Nazionale (leggi QUI la dichiarazione della CGIL).