Ferlaino si espande nel turismo

11/04/2003

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
086, pag. 16 del 11/4/2003
di Eduardo Cagnazzi


In campania.

Ferlaino si espande nel turismo

Prosegue la scalata del gruppo Ferlaino nel settore turistico-alberghiero sotto il marchio Resort group. Dopo essere entrato, con una quota del 35%, nella gestione dell’hotel a quattro stelle San Francesco al Monte, affidata per una durata di 40 anni a un altro imprenditore alberghiero, Mario Pagliari, e aver avviato investimenti in Cilento e nella penisola sorrentina per la realizzazione di tre alberghi (tra Ogliastro e Santa Maria di Castellabate) e villaggi per le vacanze, l’ex patron del calcio Napoli sbarca a Ercolano. Altri insediamenti alberghieri sono previsti a Ischia, Ascea e Roccaraso da un’altra società del gruppo, la Racine.

Nella città degli scavi, in partnership con Pagliari (10% delle quote, già presidente degli albergatori napoletani), Ferlaino trasformerà una villa del Settecento, nota come Villa Riario Sforza, in un albergo a cinque stelle con 42 camere e otto suite con panorama su Capri e il Vesuvio, una sala congressi, piscina, parcheggio per 40 posti auto, centro benessere, un parco di 25 mila metri quadrati ed altri servizi. L’investimento previsto si aggira sui 10 milioni di euro. I lavori di restauro dell’antica dimora vesuviana richiederanno una durata di 12 mesi, il volume d’affari è stimato in 4 milioni di euro l’anno.

Da una parte la strategia del gruppo è quella di puntare su hotel, resort e altre strutture ricettive, dall’altra saranno realizzati parcheggi, alloggi di edilizia residenziale e nuovi business. A vendere la villa vesuviana a Ferlaino è la Cadipa, cui il patto territoriale del Miglio d’oro ha già accordato un finanziamento di 8,3 milioni di euro per la trasformazione della dimora in struttura ricettiva.