Federturismo vota Winteler

18/07/2007
    martedì 17 luglio 2007

    Pagina 22 – Turismo

      Lo ha deciso ieri la giunta. Si è ritirato il secondo candidato, Renzo Iorio

        Federturismo vota Winteler

          Sarà eletto presidente all’assemblea del 2 agosto

            di Massimo Galli

              Il parlamentino di Federturismo ha designato ufficialmente il nuovo candidato alla presidenza: si tratta di Daniel John Winteler, numero uno di Alpitour. All’ultimo momento si è ritirato il suo antagonista Renzo Iorio, numero uno di Aica, l’associazione delle catene alberghiere che fa capo alla federazione delle imprese turistiche di Confindustria.

                La designazione di Winteler come unico candidato è avvenuta ieri, nell’ambito di una riunione della giunta esecutiva di Federturismo svoltasi a Trieste, dove oggi è in programma la seconda giornata del turismo organizzata da viale dell’Astronomia. L’appuntamento si è svolto rigorosamente a porte chiuse e non sono state fornite comunicazioni ufficiali. Tuttavia, secondo quanto emerso a margine dell’incontro, alla fine Winteler l’ha spuntata dopo che Iorio ha comunicato ai presenti l’intenzione di ritirare la propria candidatura. Nel suo intervento, il numero uno di Aica ha sottolineato l’importanza di privilegiare la coesione e di non creare fratture interne. Secondo i bene informati, Winteler e Iorio si sarebbero visti più volte negli ultimi giorni: alla fine, quindi, l’unica candidatura di Winteler sarebbe scaturita grazie a un accordo tra i due.

                  In realtà, la votazione non è stata unanime. Su 38 presenti, infatti, Winteler non avrebbe raccolto più di 20 voti. Molte schede bianche sono state l’espressione del sostegno a Iorio, che a livello associativo gode di un buon seguito. I nomi dei due sono stati portati all’attenzione dei membri della giunta dopo una lunga serie di consultazioni, condotte dal gruppo di saggi incaricato di scegliere i candidati più idonei. Ora l’appuntamento è per il 2 agosto, quando è prevista la nomina del nuovo presidente da parte dell’assemblea di Federturismo che si svolgerà a Roma.

                    Winteler, dunque, succederà a Costanzo Jannotti Pecci per i prossimi quattro anni. In base allo statuto di Federturismo, infatti, il presidente uscente non può essere rieletto immediatamente dopo. Stavolta mancherà quel clima di suspense che caratterizzò le assise del 2003, quando l’elezione si giocò sul filo di lana: Jannotti Pecci la spuntò per un solo voto su Giancarlo Elia Valori.

                      Quanto a Winteler, è presidente e amministratore delegato di Alpitour e viene dalla galassia Agnelli, in particolare dalla Ifil; è appoggiato dalle grandi realtà dei trasporti come Alitalia e Trenitalia. Dal canto suo, Iorio è il presidente di Aica, l’organismo che rappresenta le catene alberghiere, ed è numero uno del gruppo Accor in Italia. Due personaggi diversi, ma accomunati dal fatto di essere due manager. Da questo punto di vista, infatti, si rompe la tradizione di assegnare la presidenza a un imprenditore. Per esempio, Jannotti Pecci è attivo direttamente nel settore termale e in questi anni ha guidato, oltre a Federturismo, anche Federterme. Pure il suo predecessore, Giancarlo Abete, veniva dall’universo dell’imprenditoria. Ora si volta pagina, con la guida affidata a un tecnico. Appuntamento al 2 agosto per l’elezione di Winteler.