Federturismo: ultima firma sui contratti (Rassegna)

04/02/2004

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
029, pag. 13 del 4/2/2004
di Massimo Galli


FEDERTURISMO.

Ultima firma sui contratti di lavoro

Con la firma di Federturismo si chiude la stagione dei rinnovi contrattuali di settore. Ieri è stato siglato l’accordo tra le imprese di categoria, aderenti a Confindustria, e le organizzazioni sindacali confederali. Una firma, per la verità, attesa già a settembre dello scorso anno. Le trattative si erano invece arenate, proprio all’indomani dei rinnovi andati a buon fine e che avevano interessato le altre due associazioni, Confturismo/Confcommercio e Assoturismo/Confesercenti. Il contratto che interessa Federturismo, per la parte sia normativa sia economica, avrà validità fino al 2005, con la proroga di un anno rispetto alla naturale scadenza. Come per le altre organizzazioni è previsto un incremento economico di 118 euro al quarto livello. Sono stati regolamentati i contratti a tempo determinato, è stato deciso di costituire un fondo di assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti e, per quanto riguarda il mercato del lavoro, entro questo mese si insedierà una commissione incaricata di analizzare l’evoluzione del quadro normativo di riferimento.

Un altro gruppo di esperti esaminerà la questione della bilateralità ed elaborerà una proposta di nuovo statuto per l’ebit, oltre a uno statuto tipo per gli enti bilaterali territoriali.

Tra i punti innovativi dell’accordo l’estensione agli apprendisti delle tutele anti-infortunistiche e dei periodi di malattia, e uno studio sulla riclassificazione del personale. La prossima settimana le parti si rivedranno per completare la parte speciale del contratto. ´L’accordo sottoscritto’, ha affermato Andrea Giannetti, vicepresidente di Federturismo per le relazioni industriali, ´è un importante passo avanti condiviso, in direzione di un concreto sviluppo della bilateralità e della realizzazione dell’assistenza sanitaria integrativa’.

Soddisfazione è stata espressa dai rappresentanti di Filcams-Cgil, che hanno ricordato che ´nel luglio scorso, in occasione di una sospensione del negoziato tra sindacati e Confindustria, era intervenuto un accordo provvisorio, con l’anticipo di 40 euro e il pagamento di un importo una tantum di 140 euro’.

*************************************************



mercoledì 4 febbraio 2004

FEDERTURISMO

Rinnovato il contratto di lavoro

ROMA – Un aumento mensile medio nel quadriennio di 180 euro, e un’una tantum di 160 euro: si è chiuso così l’accordo per il nuovo contratto nazionale di lavoro delle aziende turistiche aderenti a Confindustria, siglato da Filcams Fisascat Uiltucs e Federturismo. Con quest’intesa, si chiude la stagione dei rinnovi nel settore: in precedenza erano stati firmati i contratti con le aziende che aderiscono a Confcommercio e a Confesercenti, mentre con Confindustria era stato definito il contratto delle grandi catene alberghiere (Aica). L’incremento salariale – spiega una nota dei sindacati – è per il livello di massimo addensamento, il quarto, di 118 euro nel quadriennio (30 euro a settembre 2004 e 18 a luglio 2005, mentre sulla base di accordi provvisori sono stati anticipati 40 euro lo scorso novembre e 30 euro lo scorso dicembre); l’una tantum di 160 euro entra invece nella busta paga di gennaio, mentre per i dipendenti delle aziende di viaggio e turismo il pagamento avverrà a marzo. Gli altri punti principali dell’accordo – ricorda la nota – riguardano i contratti di lavoro a tempo determinato (limitati al 20% per aziende oltre i 50 dipendenti e da 4 a 12 per aziende fino a 50 dipendenti); l’assistenza sanitaria integrativa (il 70% a carico dell’azienda); e le modalità di retribuzione per gli apprendisti in caso di malattia.

        *******************************************************************


        Mercoledí 04 Febbraio 2004
        ITALIA-LAVORO
        Federturismo, firmata l’intesa per il contratto


        Un aumento medio mensile nel quadriennio di 180 euro, e un’una tantum di 160: si è chiuso così l’accordo per il nuovo contratto delle aziende turistiche aderenti a Federturismo (Confindustria). Con quest’intesa, si esaurisce la stagione dei rinnovi nel settore: in precedenza erano stati firmati i contratti con le aziende aderenti a Confcommercio e a Confesercenti, mentre con Confindustria era stato definito il contratto delle grandi catene alberghiere (Aica). L’incremento – spiega una nota dei sindacati – è di 118 euro nel quadriennio (30 euro a settembre 2004 e 18 a luglio 2005, mentre sulla base di accordi provvisori sono stati anticipati 40 euro lo scorso novembre e 30 a dicembre.
        ************************************************

          economia e lavoro




        04.02.2004
        Turismo
        Rinnovato il contratto

        È stato rinnovato il contratto di lavoro dell’industria turistica che interessa i lavoratori occupati nelle aziendi aderenti a Federturismo.

        Tra i risulatati raggiunti un aumento mensile di 118 euro a regime quadriennale (e 300 euro di una tantum) e l’istituzione di un sistema di assistenza sanitaria integrativa da estendere a tutti, oltre al miglioramento di importanti istituti normativi quali la maternità e l’infortunio.