Federturismo: firmato pre-accordo

01/09/2003


ItaliaOggi (Turismo)
Numero
184, pag. 13 del 5/8/2003
di Massimo Galli



Contratto, firmato pre-accordo

All’appello mancava soltanto Federturismo. Dopo la firma messa da Confturismo/Confcommercio e da Assoturismo/Confesercenti al nuovo contratto di lavoro, la trattativa, per l’associazione che fa capo a Confindustria, si è arenata qualche giorno fa. C’è comunque l’impegno a chiudere entro settembre con i sindacati. Nel frattempo è stata siglata un’intesa preliminare che fissa alcuni paletti di riconoscimento economico ai dipendenti.

Le parti si sono date appuntamento verso la metà di settembre, ´con l’impegno’, si legge in una nota di Federturismo, ´di individuare soluzioni condivise sulla base di nuove proposte’. Per tutelare l’omogeneità di trattamento economico per luglio e agosto, il pre-accordo ha fissato in questi due mesi l’erogazione, a titolo di anticipazione dei futuri aumenti, di un importo medio lordo mensile di 40 euro. È la stessa somma prevista per la prima tranche di aumenti, quella relativa a luglio di quest’anno, nei rinnovi contrattuali finora sottoscritti dalle altre federazioni. A tutti i lavoratori a tempo indeterminato, inoltre, sarà corrisposto in agosto un importo lordo forfettario medio di 140 euro.

I contratti siglati da Confturismo e Assoturismo prevedono un aumento medio di 118 euro per il periodo 2002/2005, suddivisi in quattro tranche, più l’una tantum di 300 euro. I dipendenti delle agenzie di viaggio, tuttavia, vedranno la busta paga ingrossarsi in tempi più lunghi rispetto agli altri comparti. Un principio recepito anche nell’intesa preliminare di Federturismo, in cui le cifre corrisposte in luglio e agosto sono dimezzate, con un aumento medio di 20 euro. Una scadenza importante quella dei contratti del settore turismo: come hanno sottolineato i dirigenti delle due organizzazioni firmatarie, il rinnovo serve a dare più tranquillità ai lavoratori e alle imprese, in questo periodo di incertezza.


      sabato 2 agosto 2003

      Brevi

      TURISMO
      Accordo ponte
      per l’estate
      Dopo l’interruzione delle trattative per il contratto
      nazionale del turismo, tra le federazioni Aica e
      Federturismo, aderenti a Confindustria, e i sindacati
      Filcams, Fisascat e Uiltucs è stato sottoscritto un
      verbale che stabilisce la ripresa degli incontri in
      settembre. Nel frattempo verrà erogato un acconto
      contrattuale di 40 euro a luglio e agosto e un’una
      tantum di 140 euro, anche per i contratti a termine.