Comunicati Stampa

Federdistribuzione, riprende il negoziato

02/03/2016

Lo scorso 29 febbraio è ripreso, a livello di delegazione trattante, il negoziato con Federdistribuzione, ai fini della definizione del Contratto Nazionale di comparto.

Nel corso dell’incontro, a fronte della disponibilità avanzata dall’Associazione datoriale ad erogare, nel periodo di vigenza del Contratto, i medesimi aumenti retributivi previsti dal rinnovo del Contratto Nazionale Confcommercio (85 euro), sono emerse forti distanze sia rispetto alla determinazione della massa salariale che ai termini di decorrenza e durata.

Distanze che Filcams, Fisascat e UILTuCS hanno evidenziato anche rispetto alle esigenze poste da Federdistribuzione in tema di deroghe al Contratto Nazionale, circa la possibilità di prevederne l’estensione agli istituti salariali e l’esigibilità  immediata al primo livello di contrattazione.

A tali richieste si aggiunge, da parte dell’Associazione datoriale, l’introduzione di un meccanismo di assorbimento dei “premi fissi aziendali”, rispetto ad aumenti retributivi riconosciuti a seguito dell’eventuale definizione del Contratto Nazionale.

In considerazione della problematicità degli argomenti posti e della necessità di effettuare ulteriori approfondimenti, il confronto è stato aggiornato a martedì 8 marzo.