FARMACIE PRIVATE – PRESENTATE LE PIATTAFORME

28/10/2010

28 ottobre 2010

Farmacie Private – Presentate le piattaforme

Il 26 ottobre scorso presso la sede di Federfarma Nazionale sono state presentate da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, le piattaforme per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale dei dipendenti delle Farmacie Private scaduto il 31 gennaio 2010.
Il forte ritardo nella presentazione, è imputabile ad una serie di fattori concomitanti: il tentativo di costruire una piattaforma unica e unitaria; la ricerca di sottoscrivere un accordo ponte, per il 2010 che allineasse le tempistiche di rinnovo del contratto dei privati con quello delle farmacie speciali, evitando fenomeni di dumping, respinta, però, a giugno 2010 dalla controparte. Ha, inoltre, pesato sia il confronto interno sui paventati tagli della finanziaria al settore della distribuzione finale del farmaco, e il rinnovo delle cariche dirigenziali di Federfarma che hanno di fatto paralizzato da giugno ad oggi l’attività della stessa.
“Le modifiche legislative che stanno interessando il settore” ha affermato la Filcams Cgil “impongono una profonda riflessione sul ruolo sociale potenzialmente affidato alla farmacia; le due direttrici principali che la Filcams ha individuato nella definizione della Piattaforma per il Rinnovo del Contratto Nazionale sono: la valorizzazione e lo sviluppo delle professionalità esistenti, dai laureati a tutte le altre figure professionali – commessi, magazzinieri ecc.; e l’intensificazione delle relazioni sindacali fra le parti a tutti i livelli, come leva strategica condivisa per affrontare le sfide di un settore in fase di forte evoluzione.
Il confronto, secondo la Filcams, deve valorizzare l’autonomia del tavolo – Federfarma non ha sottoscritto il protocollo di riforma degli assetti della contrattazione – cercando, su ogni singolo tema, di individuare soluzioni e sintesi appropriate nel rispetto delle diverse idee e dei differenti approcci delle parti.
Federfarma ha sottolineato come il tema della valorizzazione delle professionalità e la conseguente ridefinizione della classificazione si sovrapponga alle leggi di riordino del settore in via di approvazione da parte del governo, e come questo possa davvero rappresentare l’elemento di novità della trattativa.
In fase di illustrazione Fisascat e Uiltucs hanno evidenziato i tanti aspetti comuni della piattaforma, pur non mancando di sottolineare le diverse “sensibilità” in tema di salario, contrattazione di secondo livello e conciliazione ed arbitrato.

Il prossimo confronto si terrà il 16 novembre 2010 alle ore 14.00 a Roma presso la sede di Federfarma Nazionale.