FARMACIE PRIVATE: NUOVO CONTRATTO: 100 EURO E FORMAZIONE CONTINUA

20/11/2002

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

20 novembre 2002

FARMACIE PRIVATE: NUOVO CONTRATTO: 100 EURO E FORMAZIONE CONTINUA

Federfarma e Filcams Fisascat Uiltucs hanno raggiunto l’accordo sulla parte economica del nuovo contratto nazionale di lavoro per le farmacie private. L’aumento per il biennio da febbraio 2002 a gennaio 2004 è di 100 euro al 1° livello (l’inquadramento dei dipendenti farmacisti). L’aumento sarà disponibile in busta paga con 50 euro a gennaio e 50 a luglio del prossimo anno.

Un aumento una tantum di 450 euro sarà in busta a dicembre.

Con la parte economica, le parti hanno regolato gli interventi a carico dei datori di lavoro per la formazione continua (ECM, educazione medica continua) alla quale sono tenuti tutti i farmacisti. L’importo per l’intero periodo quadriennale del contratto è di 250 euro e di 18 ore di permesso. Su questo punto il contratto nazionale rimanda alla contrattazione regionale come sede idonea per un possibile miglioramento.

Nei primi mesi del prossimo anno il confronto riprenderà per definire la parte normativa, valevole per il quadriennio.

Per Luigi Coppini, responsabile Filcams del settore, «l’accordo è in linea con le richieste in quanto l’importo non recupera soltanto l’inflazione reale e quella attesa».

Il contratto delle farmacie private era scaduto a gennaio di quest’anno e la trattativa è iniziata ad aprile.

Le farmacie private sono 16mila e impiegano 35mila dipendenti, non solo farmacisti, benché largamente prevalenti, ma anche dipendenti con altre qualifiche e funzioni.