FARMACIE COMUNALI, SCIOPERO MOLTO PARTECIPATO

30/03/2012

30 marzo 2012

Farmacie comunali: sciopero molto partecipato

Grande soddisfazione da parte della Filcams Cgil per lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori delle farmacie comunali indetto dalle organizzazioni sindacali Filcams Cgil , Fisascat Cisl e Uiltucs Uil a sostegno della vertenza per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.
In molte città italiane si sono tenuti presidi davanti alle principali farmacie o davanti ai comuni con la distribuzione di volantini ai cittadini.
Molti i dati positivi che pervengono in queste ore, con un alto tasso di adesione in quasi tutte le città: Bologna adesione all’80%, Reggio Emilia 85%, Ravenna 70%, Imola 100%, così come a Genova dove sono rimaste chiuse tutte le 11 farmacie pubbliche. Nell’hinterland milanese raggiunti i picchi del 100% di adesione, mentre a Modena c’è stata un’adesione dell’85% ed 8 farmacie su 13 sono rimaste chiuse.
Molte le amministrazioni comunali delle città che hanno ricevuto i rappresentanti sindacali dando ascolto alle loro istanze; a Reggio Emilia è stato sollecitato l’intervento del sindaco, Graziano Del Rio nonché presidente dell’Anci.
Anche a Firenze i lavoratori e le lavoratrici delle Farmacie Comunali hanno scioperato in difesa del contratto nazionale e della propria professionalità. Lo sciopero ha visto l’adesione del 70% dei lavoratori della provincia di Firenze con una percentuale di farmacie chiuse superiore al 50%.
A Pesaro l’azienda più grande, Aspes Farmacie ha chiuso tutte le nove farmacie e tutti il lavoratori hanno aderito allo sciopero ed alla manifestazione tenuta in sala del consiglio comunale di Pesaro alla presenza della stampa.
“Siamo molto soddisfatti della riuscita dello sciopero” afferma Cristian Sesena della Filcams Cgil “Auspichiamo che le trattative ripartano rapidamente, per arrivare ad un sintesi consivisa e positiva. Cogliamo l’occasione di ringraziare le lavoratrici e i lavoratori per il loro indispensabile contributo.”