Farmacia Speciali – Trattativa rinnovo CCNL

Roma, 27 settembre 2012

Oggetto: Farmacie Speciali – trattativa rinnovo Ccnl


Nota interna riservata

Il giorno 26 settembre 2012 alle ore 15.00 presso il Centro Congressi Cavour in Roma, si e’ tenuto il previsto incontro con la Assofarm per il rinnovo del Ccnl Farmacie Speciali.
L’incontro e’ stato preceduto nella serata del 24 da una riunione tra le strutture Nazionali di Filcams , Fisascat e Uiltucs con l’obiettivo di concordare una posizione comune. Il giorno 26 settembre alle ore 11.00 si e’ riunito presso la Filcams Cgil Nazionale il Coordinamento delle RSA e delle strutture Filcams Cgil.
L’incontro delle ore 15.00 e’ stato aperto dalla Assofarm che ha ribadito la sua posizione, chiedendo, come già fatto altre volte, l’instaurazione di un doppio regime per i nuovi assunti e la rivisitazione di molti istituti contrattuali per i lavoratori già assunti.
Come OO.SS. abbiamo ribadito la posizione già esplicitata in altri incontri dichiarando la disponibilità al confronto e chiesto la ripresa della trattativa. Sul punto del doppio regime, come Filcams Cgil, abbiamo sostenuto la nostra contrarietà proponendo l’utilizzo dello strumento dell’apprendistato.
La Fisascat Cisl ha sostanzialmente sostenuto la stessa cosa.
La Uiltucs Uil ha dichiarato disponibilità sul doppio regime .
La controparte ha dichiarato di avere ridottissimi spazi di trattativa avendo ricevuto un mandato molto chiaro e ultimativo dalle aziende affiliate, ribadendo che quanto prima ci sarebbero state comunicate decisioni da parte di Assofarm e le aziende associate circa la possibilita’ di continuare la trattativa.
Come Filcams Cgil abbiamo fatto rilevare che e’ tutt’ora pendente una riunione presso il Ministero del Lavoro e che prima di arrivare a un punto di non ritorno sarebbe necessario e utile, per salvare il negoziato, tentare anche la strada del confronto in sede istituzionale sollecitando tutti insieme la convocazione del tavolo ministeriale.
In conclusione non c’e’ stata la possibilità di una trattativa ma sono state precisate le reciproche posizioni con dichiarazioni di parte illustrando le posizioni già a tutti voi note. Ora potrebbe accadere tutto, compresa la disdetta del Ccnl da parte di Assofarm.
Aspettiamo di conoscere le deliberazioni di Assofarm e poi convocheremo un Coordinamento Nazionale per decidere come portare avanti la vertenza.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Danilo Lelli