FARE LA SPESA AL FIORDALISO DI ROZZANO È “RISCHIOSO” PER LE DONNE AFFETTE DA OSTEOPOROSI

02/08/2013

2 agosto 2013

Fare la spesa al Fiordaliso di Rozzano è “rischioso” per le donne affette da osteoporosi

Una lavoratrice dell’Iper Fiordaliso di Rozzano, di 48 anni affetta, come molte donne da Osteoporosi, è stata licenziata, per l’azienda non è stata in grado di individuare una postazione lavorativa adatta. Dopo una visita alla commissione della Asl, infatti, la donna è stata giudicata idonea, consigliando però di individuare per lei delle attività a basso rischio di: “scivolamenti, inciampi e cadute a livello su superfici bagnate, oleose o scivolose ovvero per presenza di spazi ristretti od ostacoli; urti, impatti, compressioni con parti strutturali o meccaniche oppure con mezzi in movimento”.
“IPER” affermano in una nota i sindacati di categoria Filcams Cgil, Uiltucs Uil “sostiene che in una struttura con 400 addetti non sia stato possibile individuare una postazione lavorativa adatta, un parere non condiviso dai rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza e l’ASL 2 che ha giudicato la lavoratrice idonea con limitazioni. “
“Se fosse come sostiene IPER” proseguono “ tale rischio lo correrebbero anche tutte le donne affette da osteoporosi che si recano all’Iper tutti i giorni per i loro acquisti.”

Per denunziare la procedura di licenziamento avviata dalla direzione dell’IPER e avvisare i clienti dei possibili pericoli sabato 3 agosto dalle ore 10 alle 12, si terrà un presidio con volantinaggio presso gli ingressi del centro commerciale Fiordaliso.
Noi sinceramente non rileviamo tali rischi” affermano i lavoratori nel volantino che sarà distribuito, “ma se il nostro datore di lavoro ritiene che tali rischi siano presenti per noi lavoratori che conosciamo l’ambiente, è il caso che anche tu metta attenzione, mentre fai la spesa, a dove metti i piedi.