FALLIMENTO SORIN: I LAVORATORI RISCHIANO DI RESTARE SENZA INDENNITÀ DI CASSA INTEGRAZIONE

18/03/2011

18 marzo 2011

Fallimento Sorin: I Lavoratori Rischiano Di Restare Senza Indennità Di Cassa Integrazione

La situazione dei 24 lavoratori della Sorin, azienda che era leader nella produzione e commercializzazione di arredamenti per ufficio con sede a Modena, sta diventando paradossale perché, pur con un accordo di Cassa integrazione straordinaria in deroga, rischiano di non ricevere dall’Inps le dovute indennità.
Il 21 gennaio scorso il sindacato di categoria Filcams Cgil di Modena ha sottoscritto con l’allora amministratore di Sorin, un accordo di Cassa integrazione straordinaria in deroga fino al 20 luglio prossimo. Il 7 febbraio il tribunale di Modena ha dichiarato il fallimento diSorin e in un successivo incontro tra Filcams/Cgil, curatore fallimentare, Confapi PMI e PMI Servizi Associati, si è convenuto che c’erano le condizioni per garantire continuità alla Cigs in deroga a patto che questo non generasse costi ulteriori per il fallimento.
Il 4 marzo è stato sottoscritto un accordo in sede sindacale che confermava quanto verbalmente convenuto e quindi garantiva la copertura per i lavoratori dell’indennità di Cigs. Il 14 marzo è stato espletato l’esame congiunto presso la Regione Emilia-Romagna con la sottoscrizione delle parti sociali e della Regione.

“Abbiamo ricevuto” spiega la Filcams Cgil di Modena “una nota da PMI Servizi Associati nella quale si comunica l’intenzione di non prendersi in carico l’attività amministrativa e burocratica per l’espletamento delle procedure necessarie a dare continuità alla CIGS, perché non si è raggiunto un accordo con il curatore fallimentare.
In questo modo si compromette la possibilità che vi sia l’erogazione dell’ammortizzatore sociale per i lavoratori in forza, rendendo inutili gli accordi sindacali sottoscritti nelle scorse settimane.”

La Filcams/Cgil esprime grandissima preoccupazione: “abbiamo già chiesto un intervento in sede istituzionale presso l’assessorato al lavoro della provincia di Modena con tutti i soggetti interessati in questa vicenda.
I lavoratori di Sorin hanno già subito una gestione aziendale spregiudicata che ha condotto al fallimento ed oggi si trovano in una posizione tale per cui, pur avendone il diritto, non possono percepire le indennità di Cigs dovute dall’Inps.”