Fallimento Cit: vertice delle Procure sul ruolo di Fiorani

08/06/2006
    gioved� 8 giugno 2006

    Pagina 13 – Economia & Lavoro

    Fallimento Cit
    Vertice delle Procure sul ruolo di Fiorani

      Un vertice fra magistrati varesini che si stanno occupando del fallimento Cit, la storica compagnia Italiana di turismo, e quelli milanesi impegnati nell’inchiesta sulla Bpi si � tenuto ieri pomeriggio negli uffici della Procura di Varese. A quanto si � appreso, al centro dell’incontro ci sarebbero stati alcuni episodi su cui sono in corso indagini, nel massimo riserbo, e che rappresenterebbero un punto di collegamento fra le due inchieste. In particolare sarebbero emersi uno o pi� passaggi di denaro sospetti fra la Bpi di Gianpiero Fiorani e la Cit, con sede a Varese. Un flusso di denaro di cui la Guardia di Finanza, con le procure di Milano e di Varese, sta verificando le finalit� e i destinatari.

      Nei prossimi giorni, sempre stando a quel poco che emerge, rispetto a un’operazione condotta nella massima segretezza, � in programma un altro faccia a faccia fra gli stessi investigatori varesini e quelli milanesi che si stanno occupando (in due filoni di indagini finora separati) del fallimento della Compagnia Italiana Turismo, su cui le due autorit� giudiziarie stanno lavorando da mesi.

        Nei giorni scorsi la Cit era stata oggetto di perquisizioni ordinate dalla Procura varesina, le Fiamma Gialle avevano fatto visita in tutte le sedi italiane della Compagnia, a partire dagli uffici varesini di via San Vito. L’ipotesi di reato a carico degi ex vertici della Cit � truffa ai danni dello Stato. con il coinvolgimento dei dirigenti dell’azienda. A loro viene contestato di aver utilizzato per altri scopi i fondi pubblici erogati dallo Stato per il rilancio dell’azienda. L’indagine ha preso il via da una serie di esposti giunti proprio in Procura a Varese nei mesi scorsi e riguarderebbe somme per centinaia di milioni di euro.