Ex Lsu – circolare esito incontro Ministero del Lavoro Cigd 19-04-2012

Care/i Compagne/i,
il 19 u. s. si è svolto l’incontro al Ministero del Lavoro relativo alla concessione di Cig in deroga per i lavoratori Ex Lsu per l’anno 2012.

Rispetto all’incontro del 3 aprile scorso, dove il Ministero del Lavoro aveva fatto presente che per i cambiamenti intervenuti sia sul piano governativo, sia rispetto al perdurare della crisi, non era in grado di concedere la Cig in deroga per oltre 6 mesi, la discussione di ieri ha portato, diversamente da quanto affermato in precedenza, al riconoscimento della Cigd per 8 mesi.

Al fine di dare le maggiori garanzie e tutele possibili ai lavoratori interessati, con il Ministero del Lavoro e i Consorzi si è concordato di attivare la Cassa Integrazione dal 01.05.2012 in modo che la stessa arrivi a scadenza al 31.12.2012.

La copertura fino al 31.12.2012 permette di non doverci ritrovare a settembre p. v. per discutere nuovamente il riconoscimento dell’ammortizzatore sociale, con il rischio di non vederselo più riconosciuto rispetto alla scarsità delle risorse.

Inoltre il posticipo dell’attivazione della Cigd dal 01.05.2012, così come definito, permette di ricomprendere i mesi di luglio e agosto c. a. nel periodo dei primi 4 mesi di Cassa, per i quali è previsto l’anticipo da parte dell’Inps, determinando di conseguenza l’erogazione dell’indennità di Cigd a scadenza mensile nei periodi di maggior decurtazione dello stipendio.

La condizione sopra esposta è particolarmente importante visto che la decretazione della Cig in deroga richiederà un periodo piuttosto lungo, a fronte dell’iter amministrativo determinato dal rilascio delle autorizzazioni da parte delle regioni coinvolte, nonché per la disposizione delle risorse.

Per giungere a tale soluzione il confronto che si è svolto è stato particolarmente lungo e difficile, dato che il periodo gennaio-aprile 2012 senza la copertura della Cigd prevede un maggior esborso da parte delle imprese e si è corso il rischio di vedere messo in discussione l’impianto dell’accordo definito nel giugno 2011.

Conseguentemente i Consorzi hanno chiesto di rivedere con il Miur il piano delle risorse finanziarie a copertura dell’aumento del costo dell’appalto, accordo che è stato raggiunto con la disponibilità delle imprese di farsi carico di una quota del maggior costo.

L’aumento della spesa delle imprese è determinato dall’accordo sottoscritto tra le Organizzazioni Sindacali e i Consorzi, dove si è previsto che la copertura economica delle ore di sospensione attivate per il periodo gennaio-aprile 2012 avvenga con il pagamento delle suddette ore con ferie e/o Rol-Ex Festività.

Ovviamente il pagamento delle ore di sospensione con gli istituti sopra menzionati comporta effettivamente un costo più alto per le imprese e quindi non era così scontato che le stesse accettassero.

Per quanto ci riguarda la copertura con le ferie e/o Rol-Ex Festività permette di ridurre la decurtazione delle retribuzioni, visto che con la soluzione individuata, i mesi gennaio-aprile saranno pagati al 100%.

Nell’accordo raggiunto con i Consorzi abbiamo concordato che qualora vi fossero lavoratori che non hanno sufficienti ore di ferie e/o Rol-Ex Festività le imprese anticiperanno comunque il trattamento a tale titolo.

Per fare tutte le verifiche dei trattamenti applicati dalle imprese sulle ore di sospensione utilizzate, in questi primi mesi dell’anno, abbiamo definito che verranno svolti specifici incontri con i Consorzi e le imprese. Così come svolgeremo un incontro specifico con i consulenti per mettere a punto tutte le indicazioni necessarie per evitare i problemi intervenuti l’anno scorso nelle pratiche della Cigd.

Per la preparazione degli incontri, sopra indicati, è necessario che entro la prossima settimana tutte le strutture predispongano una nota riepilogativa, segnalando puntualmente per ciascuna impresa i trattamenti che hanno applicato alle ore di sospensione per i mesi di gennaio, febbraio e marzo.

Le note relative a quanto richiesto, unitamente ad almeno una busta paga per ciascuna impresa, dovranno essere inviate al nazionale, è opportuno che le strutture regionali raccordino i lavori di preparazione della documentazione dei diversi territori.

Saluti

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini

All. 1 Verbale MdL Cigd
All. 2 Verbale Consorzi-OO. SS.