Ex Lsu Appalti Storici, esito incontro Tavolo di Monitoraggio 07/11/2014

Roma, 9 novembre 2014


si è svolto il 7 u. s. l’incontro del Tavolo di Monitoraggio dei servizi di pulizia e mantenimento del decoro delle scuole presso il MIUR.

Alla riunione si è fatto, dapprima, il punto sull’andamento dei servizi di decoro relativamente all’anno 2014.

Il Miur ha dichiarato di aver avuto diversi disguidi sull’avvio dei pagamenti delle fatture tramite sistema informatico che hanno prodotto notevoli ritardi e ad oggi gli è stato possibile pagare solo 12,5 milioni sulla prima tranche dei 110 milioni stanziati, ma nei prossimi giorni procederà a liquidare gli interventi finora effettuati.

Il Miur ha altresì comunicato che da lunedì saranno inviati alle direzioni regionali ed alle scuole la ripartizione dei 40 mln, al fine del completamento dello stanziamento dei 150 mln programmati per il 2014, nonché i relativi plessi in cui dovranno effettuarsi gli interventi di decoro fino al 31.12.2014.


Rispetto alla nuova programmazione degli interventi di decoro, come OO.SS. e imprese, abbiamo fatto rilevare che il tempo a disposizione è ridotto e molti presidi hanno già espresso l’esigenza che i lavori vengano effettuati durante la chiusura delle scuole nel periodo natalizio con il rischio di non riuscire a completare le attività di decoro entro l’anno corrente.

Pertanto abbiamo chiesto al Ministero di intervenire per evitare la concentrazione delle attività di decoro in 10 giorni, ma che questi siano svolti già a cominciare dai prossimi giorni, nonché la possibilità di completare il piano di interventi anche nel mese di gennaio pur facendo riferimento a risorse stanziate per il 2014.

Alle nostre richieste il Miur ha dichiarato che nelle comunicazioni che invierà alle scuole già lunedì, con la programmazione degli interventi di decoro, darà indicazioni a che i lavori vengano fatti svolgere anche durante la corrente attività scolastica e al sabato. Inoltre predisporrà un calendario di conferenze dei servizi con gli Usr e i presidi interessati nelle quali, oltre a fornire le istruzioni utili per l’acquisto dei servizi di decoro, solleciterà quanto sopra.

Il Ministero ha anche confermato che sarà possibile far slittare il completamento dei lavori di decoro nel mese di gennaio pv, fermo restando che l’intervento sia stato programmato entro il 2014.

Nel proseguo dell’incontro abbiamo evidenziato, come OO.SS., che alcune ditte, a partire da quelle del lotto Frosinone-Latina, non stanno rispettando gli accordi raggiunti e hanno gravissimi e continui ritardi nei pagamenti degli stipendi chiedendo al Ministero un intervento forte nei loro confronti.


Il MIUR ci ha dato atto che anche da parte loro si sono e si continuano a riscontrare gravi problemi in tale lotto a seguito del comportamento irregolare delle aziende e che nei prossimi giorni attiverà il direttore regionale delle scuole del Lazio per far convocare una apposita riunione finalizzata alla soluzione dei problemi.


Esaurita la disamina per l’anno 2014 si è passati a fare il punto sul proseguo delle attività di decoro per il 2015.


Il MIUR ha dichiarato di aver preparato una relazione sul lavoro "scuole belle" dell’anno 2014 ed iniziato ad indicare alla compagine governativa il programma per l’anno 2015 coerente con gli impegni assunti e quindi con lo stanziamento dei residui 300 milioni per le attività di mantenimento del decoro fino a marzo 2016.


In qualità di Organizzazioni Sindacali abbiamo apprezzato la dichiarazione del Ministero e chiesto di accelerare i tempi per il confronto con la parte politica, al fine di garantire che siano emanate le direttive utili all’effettivo stanziamento delle risorse alle scuole e l’avvio dei lavori già da gennaio 2015.


Il MIUR ha comunicato che il Tavolo di Monitoraggio sarà riconvocato entro 15 giorni, con la presenza della parte politica, al fine di concordare la programmazione dell’anno 2015.

All’incontro era presente anche il Ministero del Lavoro che ha confermato la risoluzione delle problematiche sorte con l’Inps rispetto alla compensazione tra il versamento contributivo e l’anticipazione della Cigd del periodo aprile-giugno 2014, mentre restano ancora quattro imprese a cui non è possibile effettuare la compensazione in quanto permangono problemi nella documentazione da loro presentata all’Inps. Tali situazioni sono state affrontate nel dettaglio così da poter permettere i chiarimenti necessari e superare l’impasse.

Successivamente il Ministero del Lavoro ha comunicato i dati rilevati dall’Inps relativamente al personale che può raggiungere i requisiti per accedere alla pensione di anzianità contributiva negli anni 2014-2015, come di seguito riportato:
384 persone anno 2014;
471 persone anno 2015.

Alle suddette posizioni si devono aggiungere quelli che hanno i requisiti di vecchiaia non già compresi nel dato di anzianità.

A fonte della rilevazione già effettuata abbiamo chiesto al Ministero di ampliare il periodo preso in considerazione inserendo anche le posizioni che matureranno i requisiti di anzianità fino a marzo 2016.
Il MIUR prima di concludere l’incontro ha voluto monitorare anche l’attività dei servizi di pulizia evidenziando che si riscontrano ancora molte carenze e disguidi.

Lo stesso Ministero ha chiesto che da oggi fino alla fine dell’anno, anche in relazione alle importanti decisioni che si devono assumere per il futuro, si punti tutti assieme a fare in modo che migliori il servizio.

Da parte nostra, come Organizzazioni Sindacali, abbiamo rimarcato che il taglio delle risorse ed il sistema di gara adottato è il principale fattore della diminuzione dei servizi di pulizie e che se non si rivedono i parametri assunti, principalmente le risorse ad essi destinati, sarà molto complicato poter migliorare tali servizi.

Nei prossimi giorni con le imprese si proseguirà nelle definizione di un verbale di accordo, conseguente alle questioni discusse nell’incontro del 3 u. s., con le linee di indirizzo relative a:

- attivazione delle iniziative utili ai persorsi di pensionamento;
- rimborsi trasferte per i lavori di decoro oltre i 20 km;
- gestione banca delle ore.

Vi terremo tempestivamente informati.

P. Filcams Cgil Nazionale
Elisa Camellini