Ex Lsu Appalti Storici – esito incontro Tavolo di Monitoraggio 12/09/2014

Roma, 15 settembre 2014

TESTO UNITARIO

si è svolto venerdì 12 settembre u.s., presso il MIUR, alla presenza del Sottosegretario, l’incontro del Tavolo di Monitoraggio sui servizi in appalto delle scuole.

Nell’introdurre gli argomenti della riunione, la Dott.ssa Bono del Miur ha presentato il nuovo Direttore Generale delle Risorse Umane e Finanziarie del MIUR ed ha anticipato che le attività oggetto delle nostre intese, saranno seguite anche dal nuovo dipartimento Edilizia Scolastica e digitalizzazione del Miur.

Durante l’incontro il Sottosegretario ha evidenziato la bontà del lavoro svolto sino ad ora con l’impegno di tutti: Istituzioni, Parti Sociali e soprattutto lavoratrici e lavoratori ma invitando altresì le parti ad una approfondita analisi delle diverse difficoltà ancora in atto da affrontare e da ricondurre agli obiettivi del progetto industriale.

Il Sottosegretario ha anche indicato che lo stato di avanzamento e di effettuazione dei lavori di “scuole belle“ sarà reso visibile sul sito della presidenza del Consiglio www.passodopopasso.italia.it

Nel corso della riunione come Organizzazioni Sindacali abbiamo denunciato alcuni problemi di funzionalità che necessariamente debbono trovare celeri risposte al fine di assicurare, anche a scuole aperte, le condizioni necessarie per la piena applicazione degli accordi raggiunti sulla continuità occupazionale e di reddito delle lavoratrici e dei lavoratori Ex Lsu e c.d. Appalti Storici.
In particolare abbiamo evidenziato che vi sono molte scuole, che si collocano prevalentemente nelle regioni del nord del Paese, che non hanno a tutt’oggi sottoscritto o richiesto lavori aggiuntivi.

Inoltre abbiamo evidenziato l’esigenza urgente di avere un quadro dei posti ATA accantonati aggiornato, poiché in alcune regioni (es. Veneto) sembra che sia stata operata una diminuzione e/o soppressione del numero di posti accantonati, creando confusione nella riattivazione dei servizi di pulizia e nella ripresa lavorativa, sui suddetti servizi, del personale Ex Lsu e c. d. Appalti Storici.

In merito alle questioni relative ai rapporti con le imprese abbiamo nuovamente denunciato che in diverse realtà si registra il mancato pagamento, ai lavoratori, dell’anticipazione della CIG in deroga, nonché di alcune mensilità.

Rispetto a quest’ultime tematiche siamo intervenuti nello specifico verso quelle imprese, in particolare alcune presenti nel lotto 5 Lazio (LT-FR), che oltre ai ritardi di pagamento non hanno ancora regolarizzato i contratti individuali ai lavoratori come disposto dall’accordo del 28 marzo 2014 e stanno proponendo alle OO. SS. territoriali la sottoscrizione di accordi che modificano l’intesa del 05.05.2014.

Tali inadempienze e comportamenti, abbiamo sostenuto, non possono perdurare o ripetersi e quindi abbiamo chiesto un urgente intervento da parte del Miur, anticipando una possibile prossima formale denuncia anche alla Consip

Abbiamo altresì sostenuto con il Miur la necessità di poter dotare gli USR di un maggior ruolo di coordinamento e gestione dell’applicazione degli accordi raggiunti, fino a poter modificare gli stanziamenti delle risorse in modo più coerente e rispondente alle esigenze di tutti i soggetti in campo, chiedendo un ulteriore confronto con gli stessi per singoli lotti in termini urgenti.

Inoltre sia da parte delle OO. SS. che delle imprese è stato evidenziato che occorre un incontro urgente e specifico con il Ministero del Lavoro finalizzato ad effettuare le verifiche necessarie ad individuare, in coerenza con gli accordi sottoscritti, i lavoratori in possesso dei requisiti per il pensionamento.

A seguito della nostra richiesta di poter modificare lo stanziamento delle risorse per gli interventi di decoro, a fronte di una distribuzione che ha evidenziato diversi e pesanti difetti, il Miur ha ribadito che i criteri, le modalità e la ripartizione delle risorse per i lavori aggiuntivi non sono modificabili in quanto vincolati dalla definizione dell’appostamento delle risorse da parte della Corte dei Conti.

In merito all’aggiornamento dei posti accantonati, il Miur ha comunicato che il dato ci verrà fornito a valle della definizione degli organici ATA che sarà ultimata entro la prossima settimana. In ogni caso ha precisato che il numero degli ATA accantonati per il nuovo anno scolastico 2014/2015 non si modificherà in termini quantitativi, rispetto a quelli dell’anno scolastico scorso, sia a livello nazionale che per singola provincia.

In risposta alle altre questioni poste, il Ministero dell’Istruzione ha evidenziato che in questi giorni c’è stato un ricambio nelle dirigenze di diversi USR quindi, oltre che per le problematiche denunciate, anche per questo motivo condivide la necessità di un ulteriore confronto tra gli USR le imprese e le OO.SS..

Pertanto si è convenuto di svolgere, venerdì 19 p. v., una giornata di incontri con le modalità adottate il 5 agosto scorso, dove si suddivideranno le riunioni per singolo lotto e a cui presenzieranno gli Uffici Scolastici Regionali, le imprese e le Organizzazioni Sindacali.

Vista la suddetta modalità di svolgimento dell’incontro abbiamo concordato tra OO. SS. di far partecipare per ciascuna Organizzazione i propri livelli regionali, quindi come accaduto la volta precedente dovrete comunicarci entro mercoledì 17 p. v. i nominativi del responsabile regionale che segue la vertenza e presenzierà all’incontro della propria regione.

Siamo in attesa da parte del Miur della convocazione formale per il prossimo 19, dove verrà indicata anche la scansione degli orari degli incontro per singolo lotto, sarà nostra cura inviarvela al più presto.

p. La Segreteria Filcams Nazionale
Elisa Camellini