Ex-Giacomelli, c’è uno spiraglio

17/10/2006

    marted� 17 ottobre 2006

    Pagina XVI

    Ex-Giacomelli, c’� uno spiraglio

      Ermanno Pasolini

        Uno spiraglio di luce pare aprirsi sulla vicenda dell’azienda Ottanta srl (ex Giacomelli Sport ) di San Mauro Pascoli che ha 28 dipendenti (tutti impiegati) essendo centro direzionale e commerciale e non produttivo. Dopo un’ora di sciopero al giorno attuata la scorsa settimana e l’astensione totale dal lavoro nella giornata di ieri (foto), proprio durante l’ultimo presidio sono arrivati l’amministratore delegato Caccialupi e il consulente Percalli. Cos� i rappresentanti della propriet� si sono incontrati con i sindacati e i dipendenti. Da ricordare che tutta la vicenda ruota attorno alla ex Giacomelli di Rimini che come ’Ottanta srl’ aveva aperto la nuova sede di San Mauro, secondaria a quella generale che � a Milano e un’altra a Campogalliano in provincia di Modena.

          L’accordo era di mantenere inalterato il livello occupazionale ma lo stesso scadr� alla fine di febbraio 2007.

          L’azienda per� aveva deciso di tasferire in blocco il personale a Campogalliano senza mobilit� e ammortizzatori sociali.
          Di qui la mobilitazione in quanto i 28 dipendenti che risiedono nella zona fra Rimini e Cesena hanno difficolt� a trasferirsi per problemi tangibili.

          Si tratta infatti per la maggior parte di donne con bimbi piccoli, alcune sono anche in dolce attesa.

          Cosa � stato deciso?

            �L’azienda, rispetto alla sitauzione attuale, ha fatto proposte di apertura prospettando delle soluzioni – afferma Paolo Montalti componente della segreteria Filcams Cgil di Cesena – C’� la possbilit� di ricollocare il personale disponibile nei punti vendita di Savignano e Coriano.

            Chi vuole andare a Campogalliano (vicino a Modena)pu� farlo.
            Per chi resta fuori c’� la possibilit� della mobilit� con gli ammortizzatori sociali e quindi la possibilit� di ricollocarsi in altre aziende�.

            Lo sciopero continua?

              �Dopo queste proposte, avanzate dai rappresentanti della propriet�, lo sciopero � stato sospeso ma resta lo stato di agitazione�.

              Sono previsti prossimi incontri?

                Venerd� 20 ne � programmato uno a Parma. bbiamo chiesto alle segreterie sindacali nazionali di organizzare un incontro al Ministero del Lavoro a Roma per aiutare i 28 dipendenti che fra l’altro possono gi� comunicarci le loro decisioni, cosa pensano di fare.
                Resta per� il fatto che fino alla fine di febbraio 2007 il loro posto di lavoro � garantito a San Mauro Pascoli nella sede dove operano attualmente�.