Studi Professionali – Esito incontro 04/10/2012

il giorno 4 Ottobre 2012, presso la sede di Cadiprof in via Pasteur Roma, si è tenuto il previsto incontro con Confprofessioni con all’ordine del giorno la definizione dei nuovi profili professionali e l’ "impegno a verbale" riferito al lavoro autonomo ed i praticanti di studio.

Per quanto riguarda la definizione dei nuovi profili professionali la discussione si è molto incentrata sulla figura del collaboratore/trice di studio del medico di famiglia.
Si è convenuto che la trattativa deve avvenire anche avvalendosi della collaborazione tecnica dell’ associazione dei medici di famiglia, ma la titolarità contrattuale resta in capo a Confprofessioni, Filcams, Fisascat e Uiltucs.
Nel merito si è analizzata una proposta di parte datoriale tenendo conto della evoluzione del settore e delle ultime modifiche legislative in materia, che assegnano al medico di famiglia un ruolo più attivo nella medicina di prossimità.
Come OO.SS. Ci siamo riservati una valutazione.

Per quanto riguarda l’area giuridica e l’area tecnica si è convenuto di riprendere la discussione, insieme alle problematiche dell’area sanitaria , nella riunione del gruppo di lavoro fissata per il giorno 11 Ottobre alle ore 10.30 in via Pasteur Roma.

Per quanto concerne l’impegno a verbale, dopo ampia discussione si è stabilito di unificare i previsti gruppi di lavoro su praticantato, mercato del lavoro e apprendistato, per via della stretta correlazione delle materie trattate.

In particolare nella parte finale della trattativa si è affrontato il tema del praticantato. La controparte ha riconfermato l’impegno ad affrontare in modo costruttivo la discussione.
Si e’ congiuntamente valutato positivamente il fatto che la "riforma delle professioni" ha eliminato la incompatibilità tra praticantato e lavoro subordinato.

Come OO.SS. Abbiamo richiesto:

    -di inquadrare i praticanti come Quadri e di utilizzare per la parte economica la già definita tabella per l’apprendistato di alta formazione;
    -di applicare loro il welfare contrattuale previsto per i dipendenti
    -di tutelare i "diritti fondamentali"

    La controparte ha riconfermato l’interesse per lo strumento dell’apprendistato, dichiarando che la questione dell’accesso alle professione delle giovani generazioni assume grande valore per il Paese.

Il gruppo di lavoro su i temi dell’ "impegno a verbale", praticantato e lavoro autonomo, si riunirà per continuare la trattativa il giorno 25 Ottobre alle ore 12 in via Pasteur, Roma.

Dopo lo svolgimento dei 2 gruppi di lavoro dell’ 11 e 25 ottobre convocheremo riunione nazionale per fare il punto sulla trattativa e sulla contrattazione regionale di secondo livello .

                  p. la Filcams Cgil Nazionale

Danilo Lelli