Comunicati Stampa

Ericsson, la mobilitazione prosegue

08/06/2015

Proseguono le proteste delle lavoratrici e dei lavoratori della Ericsson, contro la decisione aziendale di aprire una procedura di licenziamento collettivo che include 60 dipendenti nel comparto terziario, su Milano, Roma e Venezia e 150 nel settore telecomunicazioni, su un totale di alcune migliaia di lavoratori.

Dopo un primo sciopero di 8 ore, che ha coinvolto i lavoratori del terziario (Ericsson Solutions e Service),  oggi 8 giugno, sono tornati a manifestare i lavoratori di Ericsson TLC, con una intera giornata di astensione dal lavoro.

Le Rsa e le RSU Filcams Cgil, anch’esse impegnate nella vertenza per la difesa dell’occupazione, oggi  in segno di solidarietà hanno indetto due ore di sciopero a Roma e 4 ore a Milano: un segno tangibile di unità dell’intero gruppo, insieme nei presidi di protesta.

Per il comparto del terziario la trattativa riprenderà il prossimo 11 giugno, con un mandato chiaro a individuare soluzioni a salvaguardia dell’occupazione.