Epifani: “Sulla crisi dei porti subito il tavolo con il governo”

09/02/2010

Aprire subito un confronto sulla crisi dei porti italiani. A chiederlo è il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, dopo i ripetuti segnali negativi, sia sui traffici che sulle strategie, che stanno arrivando in queste settimane. «E´ grave che il governo non abbia ancora aperto un tavolo di confronto sulla crisi della portualità», dice il numero uno della confederazione in merito alla situazione dei porti italiani e in particolare dello scalo di Gioia Tauro dove otto lavoratori sono da sette giorni arrampicati su una gru per denunciare il declino del porto calabrese.
Secondo il leader della Cgil, «è evidente la necessità di ridefinire l´intera strategia della portualità italiana al fine di permettere al sistema paese di recuperare competitività nel sistema della logistica». «Chiediamo al governo – conclude Epifani – di convocare immediatamente un tavolo di confronto che permetta di individuare soluzioni immediate e di strategia che contrastino la marginalizzazione dei porti italiani»