“Enasarco” In via Lima la prima tegola

25/09/2006
    sabato 23 settembre 2003

    Pagina 13 -Cronache

    In via Lima
    la prima tegola

      A travolgere la carriera di Sergio Bill� � stato un controverso acquisto fatto per conto di Confcommercio. Le cronache narrano che il 29 dicembre del 2004, la Magiste Real Estate di Ricucci acquista dalla Popolare di Lodi il palazzetto di via Lima al prezzo di 12,4 milioni di euro.

      Due mesi dopo, il 19 febbraio, Confcommercio identifica nel prestigioso immobile la �location� adeguata alla sua nuova sede e, dopo regolare perizia sul valore dello stabile, considera interessante procedere all’acquisto al prezzo di 60 milioni di euro �chiavi in mano�, cio� dopo una vasta ristrutturazione che comporter� perfino l’allestimento di due piani in pi�. L’accordo viene sancito previo versamento di un congruo anticipo, 39 milioni, affidato alla finanziaria Garlsson dello stesso Ricucci.

      In Confcommercio qualcuno esprime riserve. Una commissione di 9 membri di Giunta studia �la riorganizzazione confederale�, ma tra gli organi di stampa si diffonde la convinzione che si tratti di una commissione di indagine. Bill� ribadisce che nessuno – ai sensi di una delibera del 1974 – pu� contestare l’autorit� del presidente sulle decisioni di spesa. La questione � ancora sub judice.