ENASARCO: AL COMMISSARIO GLI AUGURI DI BUON LAVORO E LE TRE QUESTIONI CHE DOVRA’ AFFRONTARE PER LA SOPRAVVIVENZA DELLA FONDAZIONE

02/11/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

2 novembre 2006

ENASARCO: AL COMMISSARIO GLI AUGURI DI BUON LAVORO E LE TRE QUESTIONI CHE DOVRA’ AFFRONTARE PER LA SOPRAVVIVENZA DELLA FONDAZIONE
Una nota della segretaria confederale CGIL Morena Piccinini e del segretario generale FILCAMS Ivano Corraini

«Il commissariamento dell’Enasarco da parte dei ministeri vigilanti, conferma l’impegno delle istituzioni nei confronti del Fondo previdenziale degli agenti e rappresentanti di commercio.

«La CGIL e la FILCAMS avevano sollecitato questa assunzione di responsabilità che giunge in una fase particolarmente difficile della storia dell’Enasarco. Il Commissario, cui vanno i nostri auguri di buon lavoro, dovrà affrontare almeno tre questioni che sono alla base della stessa sopravvivenza della Fondazione.

«Decidere le necessarie iniziative regolamentari per garantire la sostenibilità previdenziale.

«Attivare la riforma dello statuto per avviare la democratizzazione degli organi ed un miglior bilanciamento tra i poteri degli organi.

«Una puntuale inchiesta amministrativa per accertare se vi siano state procedure che hanno favorito interessi personali di rappresentanti dell’istituto medesimo.

«È opinione della CGIL e della FILCAMS che il Commissario debba costruire un forte rapporto con la parti sociali specialmente sulle materie di riforma della Fondazione e degli interventi previdenziali, recuperando un rapporto che nel tempo il consiglio d’amministrazione precedente aveva completamente disatteso».