“Enasarco” A.Corsi: «deve rimanere privata»

03/11/2006
    venerd� 3 novembre 2006

    Pagina 14 – Economia e imprese

    Intervista – Adalberto Corsi

      �L’Enasarco deve rimanere privata�

        Vincenzo Chierchia

        MILANO
        �L’Enasarco deve restare una fondazione di diritto privato e autonoma,la gestione � sana, chi ha sbagliato paghi�. Adalberto Corsi, 75 anni, da 11 guida la Fnaarc, l’associazione degli agenti legata a Confcommercio e non nasconde la deluzione per il commissariamento dell’Enasarco: �Nonvedo le condizioni; il ministro Cesare Damiano e il commissario Giovanni Pollastrini, ai quali va tutta la nostra fiducia, capiranno subito che i conti sono a posto�.

        L’Enasarco � nel mirino dei magistrati.

          L’ex presidente Donato Porreca si � dimesso dopo il provvedimento dei magistrati di Roma che lo hannp posto agli arresti domiciliari con Fulvio Gismondi e Sergio Bill�. Se ha sbagliato � giusto che paghi, ma � un problema suo. L’Enasarco non c’entra. I conti sono puliti.

          A cosa si riferisce?

            Alla gestione. Gli immobili non rendono e abbiamo appoggiato nel 2005 il progetto di farli rendere di pi� e quindi la gara per la gestione, oggi al centro delle indagini. Con Porreca presidente, dopo cinque anni l’Enasarco chiude i bilanci in utile, 30 milioni quest’anno�.

            Risultati positivi, allora?

              � questo il punti. Non c’erano le condizioni per il commissariamento. Dopo la bufera giudiziaria, il Cda � stato in grado di funzionare, i conti sono a posto. Comunque collaboreremo pienamente con commissario e ministero. Ma siamo contrari a saluzioni pericolose.

              Quali?

                Il commissariamento deve essere breve. Siamo poi contrari all’annullamento dell’Enasarco, che resta una fondazione di diritto privato, sulla quale vigila il Governo. Dico poi "no" a qualunque ipotesi di far confluire l’Enasarco nell’Inps, magari in qualche gestione separata. Il nostro patrimonio, circa 6 miliardi di euro tra immobili e investimenti, pu� anche far gola ma non si tocca, � degli agenti. Quindi chiedo che si ritorni al pi� presto al Cda, dove ognuno conti per il peso che ha nella rappresentanza della categoria.