Comunicati Stampa

Emergenza Covid-19: la sicurezza nei luoghi di lavoro è la priorità di oggi e del futuro

22/04/2020
banner_salute_Sicurezza_big

L’Italia sta affrontando un’emergenza straordinaria dovuta all’evoluzione del propagarsi del contagio del Coronavirus Covid-19. Siamo tutti chiamati ad una forte presa di responsabilità per mantenere alto il livello di attenzione.

Le lavoratrici ed i lavoratori del commercio, dei pubblici esercizi, delle farmacie, degli appalti di pulizie, della ristorazione commerciale e collettiva, della vigilanza, stanno continuando a lavorare garantendo un servizio che in questa fase eccezionale è ritenuto essenziale.

La Filcams Cgil ritiene che la salute delle lavoratrici e dei lavoratori che continuano ad operare debba essere garantita attraverso misure organizzative straordinarie, fornitura di dispositivi individuali di protezione (DPI) e regole di condotta.

Alcune delle misure che nei luoghi di lavoro devono essere garantite: Operare garantendo la distanza di almeno un metro; il contingentamento e il controllo dell’ingresso di esterni; la fornitura di disinfettanti, guanti e mascherine soprattutto se la distanza di almeno un metro non fosse costantemente garantita; la pulizia costante degli ambienti e degli strumenti di lavoro; la sanificazione periodica degli ambienti; la costante sorveglianza sanitaria da parte del medico competente; la diffusione delle informazioni per operare in sicurezza e le regole di condotta; l’immediata sanificazione degli ambienti qualora fosse constatato un caso di contagio sul luogo di lavoro.

Queste misure devono essere declinate ed implementate a seconda del luogo di lavoro e le imprese che non sono in grado di garantirle devono sospendere l’attività ed adeguarsi alle misure necessarie anche attraverso l’utilizzo di ammortizzatori sociali.

Secondo i demandi previsti dal protocollo del 14 marzo 2020 e dagli accordi conseguenti nei singoli settori, può essere costituito un comitato aziendale, che preveda la presenza dei rappresentanti dei lavoratori e della sicurezza, che deve verificare ed implementare le iniziative intraprese dall’azienda.

La salute delle lavoratrici e dei lavoratori e dei loro cari è una priorità inderogabile. Coerentemente con le norme istituzionali e di legge la Filcams CGIL ritiene che, in mancanza delle misure di sicurezza, è necessario rivolgersi alle organizzazioni sindacali, alle RSA/RSU presenti in azienda o agli RLS per intervenire e valutare anche eventuali denunce alle autorità competenti fino a richiedere la sospensione dell’attività.

La sicurezza per la Filcams Cgil è la priorità di oggi e del futuro, per chi sta lavorando e per tutte le attività che potranno ripartire. Il tema centrale, in una fase in cui ancora troppe sono le carenze e le mancanze per far fronte all’emergenza, non può essere quando si ma come si riparte garantendo la sicurezza.  La convivenza con le misure di protezione per evitare la diffusione e il contagio da COVID-19 ha bisogno di molto di più: ripensare le condizioni, le modalità e gli spazi dove si lavora, si produce e si consuma.

Salute e sicurezza – Scarica il volantino