Electa – Esito incontro del 3 agosto 2009

Roma, 5 agosto 2009

Oggetto: Electa – Esito incontro del 3 agosto 2009


Alle Filcams Regionali
e Comprensoriali

Loro Sedi

Testo Unitario

Care/i compagne/i,

Il 3 agosto 2009 presso il Ministero del Lavoro a Roma si è svolto l’incontro relativo all’estensione della concessione di intervento di CIG in deroga per ELECTA SpA.

Come si ricorderà ELECTA SpA, pur avendo 95 dipendenti su 182 operanti al di fuori della Lombardia, ha come sede di lavoro unica Milano, pertanto la procedura di concessione d’intervento della CIG in deroga era stata svolta con la Regione Lombardia.

A seguito delle recenti nuove indicazioni governative e regionali in merito, si è creata la problematica relativa alla politica attiva di formazione (pari al 30% di quanto corrisposto in Cig) che potenzialmente vedeva tutti i lavoratori di ELECTA SpA coinvolti nella partecipazione a corsi di formazione con sede a Milano. Questa situazione determinava anche il problema, da parte della Regione stessa, di non poter garantire la copertura della CIG in deroga ai lavoratori non residenti in Lombardia.

Durante l’incontro la Regione Lombardia, rappresentata da Carlo Balzarini, ha dichiarato che tale problema, che aveva portato l’azienda a inoltrare la richiesta di CIG in deroga al Ministero del Lavoro, era stato in verità parzialmente risolto perché la Regione stessa aveva deciso la proroga, fino al 31 dicembre 2009, di tutte le CIG in deroga richieste prima del 30 giugno 2009 modificando così le informazioni e impostazioni date precedentemente.

L’unico passaggio da risolvere, collegato alla proroga, rimaneva quello della politica attiva di formazione per la quale si è individuato questo iter: la quota di politica attiva di formazione deve essere svolta da enti accreditati che possano garantire l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori coinvolti anche presso le proprie regioni di residenza. In altre parole, gli attuatori della formazione devono essere strutture che abbiamo una presenza nazionale, così da poter svolgere l’attività almeno in ogni capoluogo di regione.

La Regione Sicilia e la Regione Molise, presenti all’incontro, hanno dato il loro nulla osta a questa indicazione.

Pertanto entro il 14 settembre prossimo, in un apposito incontro tra azienda e OO.SS., si dovrà stabilire con l’azienda quale percorso formativo individuare e le modalità di partecipazione che una volta determinate saranno da presentare ai dipendenti coinvolti.

Nel frattempo, per poter accedere alla corresponsione dell’indennità di CIG prevista, per la quale, a breve, sarà pubblicato il Decreto di copertura economica da parte della regione Lombardia, tutti i dipendenti dovranno compilare il modulo DID integrato della Regione Lombardia (All.1) e spedirlo all’azienda assieme alla fotocopia del proprio documento d’identità non prima del 28 agosto prossimo (per motivi organizzativi), tenendosene una copia.

Resta da verificare, poiché il rappresentante della regione Lombardia, non era in grado di fornirci il dettaglio, se il decreto conterrà la proroga della cig a rotazione , come nell’accordo precedente, oppure sia stata accolta la richiesta, inoltrata dalla Electa Spa, di una CIG a zero ore.

A seguito di tale verifica, riapriremo, se necessario, la discussione in merito nell’incontro da tenersi entro il 14 settembre p.v.

Il verbale della riunione è in allegato alla presente (All.2).

Fraterni saluti

p. La Filcams-Cgil
M. Grazia Gabrielli