Coop Nordest – Liberalizzazioni aperture domenicali e festive

Roma, 13 aprile 2012

Oggetto: Coop Nordest – liberalizzazioni aperture domenicali e festive

Il giorno 30 Marzo 2012 si è svolto l’incontro previsto con Coop Nordest con il fine di trovare una soluzione condivisa per far fronte alle modifiche normative in tema di liberalizzazione delle aperture domenicali e festive.
E’ stato condiviso che si dovrà prevedere un’organizzazione del lavoro che possa trovare delle compensazioni al maggior disagio che avranno le lavoratrici ed i lavoratori e che ridistribuisca i maggiori presidi su una platea il più possibile ampia di lavoratori, prevedendo, la dove necessario e possibile, di fare nuove assunzioni e di incrementare l’orario di lavoro dei part- time.
Abbiamo inoltre condiviso che vanno ricercate delle regole che tutelino categorie di lavoratori svantaggiati o con condizioni individuali particolari.
Il confronto è fermo su due punti in particolare che l’impresa propone:

        ·la maggiorazione del 50% a partire dalla undicesima domenica lavorata ed il solo 35% previsto dal CCNL per le prime dieci.
        ·Un accordo che permetta di inserire la domenica in orario ai part-time a cui non è prevista sul contratto individuale.

    La Filcams CGIL ha ribadito che:

          ·devono essere applicate, fino a nuovo accordo, le maggiorazioni previste dal CIA vigente;
          ·la proposta di maggiorazioni fatta è assolutamente insufficiente;
          ·devono essere fatte salve le volontà individuali dei part-time che non hanno la domenica di contratto e sui quali non è possibile intervenire attraverso la contrattazione collettiva;
          ·l’eventuale nuovo sistema di maggiorazioni deve essere applicato anche nelle aree alle quali finora era pagato con il solo 35%;
          ·deve essere ridotto l’impatto del lavoro domenicale sui singoli lavoratori superando l’attuale sistema che prevede una domenica di riposo ogni quattro.

    Si è ritenuto opportuno fissare un nuovo incontro per il giorno 24 Aprile 2012 che si svolgerà in plenaria nel luogo che vi comunicheremo quanto prima, ovviamente è auspicabile che l’impresa cooperativa riprenda il confronto nel rispetto del patrimonio normativo del CIA vigente e che accolga le istanze delle OO.SS.

    p.. La Filcams CGIL Nazionale
    Alessio Di Labio