EBNT: PREOCCUPAZIONE PER LE ASTE AL RIBASSO NELL’ASSEGNAZIONE APPALTI RISTORAZIONE

11/10/2010

11 ottobre 2010

Ebnt: Preoccupazione per le aste al ribasso nell’assegnazione appalti ristorazione

Nell’ambito della riunione plenaria del Dialogo Sociale Settoriale Europeo (EFFAT-FERCO) che si è tenuta a Bruxelles l’8 ottobre scorso sono stati presentati, da Elisa Camellini della Filcams-CGIL, i risultati del primo semestre del 2010 dell’Osservatorio sulle gare di appalto nella Ristorazione Collettiva elaborato da Ente Bilaterale Nazionale del Turismo (Ebnt) e l’ Associazione nazionale della Ristorazione Collettiva e Servizi Vari (Angem).

Il dato più rilevante si evidenzia nel calo del numero delle gare, ma tratta di una diminuzione fisiologica, dovuta quasi esclusivamente al settore della ristorazione scolastica, che nei primi mesi dell’anno vede il rinnovo dei propri appalti.
Ma quello che più preoccupa il Presidente dell’Ente Bilaterale Nazionale per il Turismo, Gabriele Guglielmi è la continua “corsa al massimo ribasso” per l’assegnazione degli appalti.
"Quello di EBNT” ha commentato il Presidente Gabriele Guglielmi “é l’unico osservatorio di questo tipo in Europa ed è l’unico strumento che consente di valutare sia l’andamento del mercato, sia i comportamenti delle imprese e delle stazioni appaltanti. Anche se la normativa europea sull’offerta economicamente più vantaggiosa è ormai la procedura di riferimento, ha continuato Guglielmi, dobbiamo purtroppo rilevare che anche nel primo semestre 2010, il criterio del massimo ribasso, interessa ancora oltre un quinto delle procedure; con punte anche superiori nelle gare indette da forze armate e università; così come risalta il dato ancor più preoccupante delle scuole, dove oltre un quarto delle gare è aggiudicato con il criterio del massimo ribasso".