Eataly, esito incontro 23/11/2016

Roma, 24 novembre 2016

Testo Unitario

In data 23 novembre si è tenuto il previsto incontro con EATALY in ordine alla definizione di un accordo sul premio di risultato 2016. Le parti hanno sottoscritto una intesa che diventa parte integrante del CIA aziendale e che introduce elementi di forte miglioramento rispetto alla struttura del premio che l’azienda era solita erogare in passato.

La sintesi raggiunta per quest’anno non è da ritenersi comunque definitiva: entro la fine di gennaio 2017 le parti hanno infatti stabilito di incontrarsi per condividere gli obbiettivi di budget e l’eventuale introduzione di nuovi indicatori a livello di negozio.

L’importo totale del premio, pari ad una mensilità aggiuntiva, verrà erogato al raggiungimento di un valore di Ebtda pari o superiore al 2%, obbiettivo che l’impresa ha dichiarato essere di probabilissimo raggiungimento tenuto conto dell’andamento economico complessivo e delle proiezioni di vendita sull’imminente periodo natalizio.

Il premio potrà subire un progressivo ridimensionamento in base al numero di giorni di malattia coincidenti con le giornate di carenza (che in EATALY è retribuita al 100%) a partire dal 6 giorno di assenza.

Viene però introdotto un coefficiente che tende a mitigare la decurtazione in presenza di malattie lunghe di modo da penalizzare maggiormente le assenze brevi e ricorrenti rispetto alle altre.
In merito alla più volte ribadita pretesa dell’azienda di non erogare il premio in presenza di provvedimenti disciplinari di sospensione, abbiamo previsto che i singoli casi vengano valutati preventivamente per definire sussistano o meno le condizioni per l’erogazione.
Nel rispetto della normativa vigente viene riconfermata la possibilità di convertire in tutto o in parte l’importo del premio spettante in welfare.
I lavoratori interessati, che avranno esercitato suddetta opzione entro il 30 giugno 2017, potranno ottenere il rimborso per:

    1.buono scuola per l’acquisto di libri;
    2.contributo economico per il pagamento della retta di asili nido, preasilo, ludoteche;
    3.borsa di studio per la frequenza di università o master post universitari;
    4.contributo economico per la frequenza di centri estivi e invernali;
    5.contributo per il pagamento di contributi o retribuzioni per l’assistenza personale e continuativa ai famigliari;
    6.corsi di lingua;
    7.buono carburante dell’ammontare di euro 250.

Qualora il lavoratore non abbia prodotto i necessari giustificativi entro il 5 dicembre 2017 il premio verrà erogato con la retribuzione di dicembre 2017.

L’accordo siglato con EATALY è da considerarsi estremante positivo perché migliora sensibilmente la struttura del precedente sistema incentivante aziendale, estendendo la platea degli aventi diritto e introducendo correttivi più equi nella gestione delle penalizzazioni legate alle assenze.
Infine rappresenta una importante, ulteriore tappa di avvicinamento ad un impianto di salario variabile più coerente alla struttura e alle peculiarità anche locali di questa multinazionale in continua espansione.

A margine dell’incontro abbiamo affrontato anche il problema degli arretrati derivanti dall’errata modalità di computo degli scatti di anzianità, invitando l’azienda a regolarizzare la propria posizione ma offrendo nel contempo la nostra disponibilità a concordare modalità di pagamento del dovuto per tutti i lavoratori aventi titolo, una volta conosciuto il credito vantato dagli stessi.

Il prossimo incontro si terrà il 18 gennaio a Roma.

p. La Segreteria Filcams Cgil Nazionale
Cristian Sesena