Eataly, esito incontro 11/12/2015

Roma, 14 dicembre 2015

Testo Unitario

In data 11 dicembre 2015 abbiamo incontrato EATALY dopo la firma dell’ipotesi di accordo del 28 ottobre 2015, per dare seguito a quanto previsto dal primo contratto integrativo aziendale in materia di welfare, inquadramenti e premio di risultato. In premessa le segreterie nazionali hanno comunicato l’esito positivo della consultazione e hanno proceduto alla firma della versione definitiva del contratto aziendale (che alleghiamo).

Successivamente sono stati fissati due incontri nel mese di gennaio 2016 in cui affrontare il tema del premio di risultato e insediare la commissione bilaterale nazionale sugli inquadramenti.

Il confronto ha poi affrontato l’importante capitolo del welfare attraverso la definizione dell’indagine conoscitiva da effettuare sulla popolazione aziendale a tempo indeterminato, per poi concordare, in base al l’esito della stessa, i più opportuni interventi, ovviamente tenuto conto delle risorse economiche stanziate (100000 euro all’anno per i tre anni di durata).

Abbiamo delineato i quesiti da sottoporre alle lavoratrici e ai lavoratori di EATALY che pertanto, indicativamente fra gennaio e febbraio del prossimo anno, saranno chiamati ad esprimere le proprie preferenze rispetto a tre macro aree di possibili prestazioni di welfare: cultura e tempo libero, benessere e cura della famiglia. Il lavoratore optando per una di queste famiglie di benefit, avrà poi più opzioni su cui esercitare una ulteriore scelta.

Per ognuna delle tre aree potrà anche aggiungere eventualmente una ulteriore possibilità da lui stesso ritenuta prioritaria e non compresa fra quelle previste.

La compilazione del questionario avverrà on line e non sarà anonima, sia perché i temi oggetto della consultazione non paiono mettere in gioco alcun dato sensibile, sia perché è necessario che questo sondaggio di opinione avvenga in maniera trasparente e realmente misurabile in termini di reale ed effettiva partecipazione.

Entro la fine dell’anno la versione definitiva del questionario verrà ultimata; una volta effettuato questo passaggio e verificata la predisposizione di quanto anche tecnicamente necessario per la raccolta dati, si procederà alla somministrazione dei quesiti per un periodo massimo di 15 giorni.

Infine, dopo aver censito i risultati, si definirà un regolamento attuativo che concretamente stabilirà le misure da adottare.

I prossimi incontri si terranno:

Il 18 gennaio a Milano (Commissione tecnica ristretta sugli inquadramenti)

Il 21 gennaio a Roma alle ore 11 incontro in plenaria sulla definizione obbiettivi e parametri premio di risultato 2016.

La Segreteria Filcams Cgil Nazionale

Cristian Sesena