Eataly, esito incontro 01/07/2015

Roma, 6 luglio 2015

Testo unitario

Si è svolto a Roma, il 1° luglio 2015, l’incontro unitario con la direzione di EATALY relativamente al negoziato per la definizione del contratto integrativo aziendale.

L’azienda ci ha consegnato un testo, definito come “punto di partenza” per l’evoluzione del confronto, articolato in una serie di titoli (relazioni sindacali, quadro personale, classificazione del personale, organizzazione del lavoro, carenza malattia ed infortunio, pasto e sconti, famiglia e welfare, salute e sicurezza).

Nel documento EATALY ribadisce la propria storia recente, fatta di sviluppo, di incremento dell’occupazione e di presenza nell’ambito di EXPO 2015. Ribadisce le proprie peculiarità, i suoi “valori” e consegna alle organizzazioni sindacali un quadro dettagliato degli organici, suddivisi per livelli e per comparto.

Inoltre l’azienda fornisce alcune prime risposte/proposte a fronte delle richieste contenute in piattaforma.

Da parte nostra abbiamo ricordato ad EATALY che il nostro approccio al negoziato ha fin da subito tenuto conto delle specificità dell’azienda ed è sempre stato costruttivo; abbiamo ripetuto però l’importanza di dare una accelerazione al confronto, al fine di giungere ad un possibile accordo entro la fine di EXPO’ 2015, come peraltro dichiarato da entrambe le parti nelle fasi iniziali della trattativa.

Nel ribadire che un buon accodo può essere uno strumento utile allo sviluppo dell’azienda e delle condizioni di lavoro del personale, abbiamo brevemente valutato le proposte dell’azienda in relazione alla nostra piattaforma, rilevando le prime disponibilità, i punti ancora insufficienti e i temi sui quali ancora mancano del tutto le risposte.

Deve essere in particolare valorizzato il ruolo del sindacato ai suoi vari livelli, in un’ottica di coinvolgimento e partecipazione. E si devono dare risposte sul tema rilevante del premio aziendale, rispetto al quale nulla si dice ancora nel documento aziendale.

Eataly ha quindi ribadito la disponibilità ad entrare in una fase più avanzata del confronto, finalizzata ad un’intesa, e ha chiarito che il tema del salario costituisce parte fondante del negoziato; a tale proposito ha precisato che sta lavorando per l’individuazione di possibili parametri da utilizzare nell’impianto del premio.

A tale punto ci siamo impegnati come sindacato a consegnare noi dei testi in occasione del prossimo incontro ed abbiamo aggiornato la trattativa al 29 luglio 2015, alle ore 14, sempre presso EATALY di Roma.

p. la Segreteria Filcams Nazionale

Cristian Sesena