Eataly Distribuzione, esito incontro 24/06/2019

Roma, 26 giugno 2019

Testo Unitario

Il 24 giugno in Roma abbiamo incontrato Eataly in ordine al proseguo della trattativa per il rinnovo del contratto integrativo aziendale.

In apertura, la direzione ha presentato una bozza di questionario da condividere con le OOSS. per sondare i reali bisogni e le aspettative in merito alla offerta del welfare prevista dall’attuale e del futuro CIA. Tale indagine dovrebbe perfezionarsi entro la fine dell’estate di modo da essere utile per la fase conclusiva del negoziato di rinnovo.

L’azienda intende poi proporre anche una indagine più complessiva sul clima interno che però verrà approntata successivamente.

Rispetto alla delicata questione aperta dei livelli di inquadramento e delle mansioni, Eataly ha illustrato una scheda valutativa che viene utilizzata per misurare le competenze acquisite per ogni professione, per comprendere sussistano i requisiti di un passaggio.

Aldilà dello strumento in se stesso, ci è apparso utile il lavoro che la direzione sta perfezionando rispetto alla mappatura delle attività presenti in azienda, suddivise in tre macro aree (somministrazione, vendita assistita e fresco; preparazione; servizi). Abbiamo pertanto chiesto di ultimare celermente questa operazione per consentirci di verificare compiutamente la rispondenza o meno delle mansioni effettuate coi rispettivi livelli di inquadramento, per poi calibrare le nostre rivendicazioni ( adeguamenti, introduzione di indennità di mansioni etc.). Eataly si è impegnata in tal senso a farci pervenire il tutto in tempo utile ad un passaggio preventivo fra noi, che dovrà giocoforza avvenire, prima del prossimo incontro.

Il nuovo impianto classificatorio, nel quale dovrà anche trovare adeguata valorizzazione la figura dell’oste, dovrà prevedere anche momenti di verifica a livello nazionale e di negozio per discutere, con cadenza quantomeno annuale, degli eventuali passaggi di livello effettuati.

Al termine della riunione, abbiamo sottoscritto una nota integrativa al verbale di accordo riferito al premio di risultato 2018, che specifica meglio i limiti e le possibilità della opzione di trasformazione volontaria dello stesso in welfare rimborsuale, con l’intento di prevenire eventuali contestazioni da parte della Agenzia delle Entrate.
Il prossimo incontro si terrà a Roma il 24 settembre con inizio alle ore 11.00.

p. la Segreteria Filcams Nazionale
Cristian Sesena