E’ saltato l’incontro nella sede dell’ispettorato provinciale del lavoro sulla vertenza al McDonald’s di Colonnella

5 giugno 2002




Il McDonald’s di Colonnella

Ispettorato del lavoro, salta l’incontro
tra sindacati e gestori del McDonald’s

La Cgil: «Pronti a trattare ma anche a fare sciopero»

COLONNELLA. E’ saltato l’incontro nella sede dell’ispettorato provinciale del lavoro sulla vertenza al McDonald’s di Colonnella. La riunione, destinata a fare chiarezza e a tentare di ricomporre il conflitto in corso tra i dodici dipendenti del fast food e la società che lo gestisce per conto della nota multinazionale, era in programma per lunedì pomeriggio, ma non se n’è fatto nulla.
Il titolare dell’azienda, che avrebbe dovuto partecipare al faccia a faccia con i sindacalisti della Cgil a cui si sono rivolti i dipendenti del locale ospitato nel centro commerciale Iper, non si è presentato all’appuntamento e così l’incontro è slittato. L’assenza, a quanto pare, è stata motivata con un impedimento fisico del proprietario della società che da circa sei mesi gestisce il McDonald’s e ora il sindacato aspetta gli ulteriori sviluppi della situazione. «Stiamo verificando se c’è effettivamente la disponibilità al confronto dichiarata dall’azienda», spiega Corrado Peracchia, segretario provinciale della Filcam Cgil «ltrimenti agiremo di conseguenza». Il sindacato è pronto a intavolare la trattativa per superare lo scontro che ha spinto i lavoratori a dichiarare lo stato di agitazione e a minacciare lo sciopero lamentando una serie di inadempienze contrattuali da parte dell’azienda, ma non abbassa la guardia. Se non ci sarà il chiarimento presenterà una denuncia formale all’ispettorato del lavoro allo scopo di far accertare la sussistenza delle violazioni esposte dai dipendenti (ferie sparite, ore di lavoro non pagate e altro). Della vertenza in corso al fast food di Colonnella, tra l’altro, si starebbe interessando anche il prefetto Eugenio La Rosa, che ha chiesto al sindacato informazioni dettagliate sulla vicenda. In vista c’è anche un nuovo intervento della McDonald’s Italia, intenzionata a riportare la situazione sotto controllo. (g.d.m.)

http://www.ilcentro.quotidianiespresso.it/ilcentro/arch_05/teramo/alba/cm503.htm